STORIE - Rocca di Papa: dal culto di Giove a dominio dei Papi

Pubblicato: Sabato, 12 Settembre 2020 - Giulia Bertotto

ROCCA DI PAPA (attualità) - Così in alto per la sua posizione, essa stessa era tempio, quasi per approssimarsi a quel dio che venerava

ilmamilio.it - contenuto esclusivo 

Rocca di Papa, maestosa, acuminata e vertiginosa a vedersi dal basso, sorge su quelli che furono i luoghi appartenenti all'antica città di Albalonga (secondo la leggenda fondata da Ascanio figlio di Enea), dedicati al culto di Giove Laziale, una particolare attribuzione di Giove. Così in alto per la sua posizione, essa stessa era tempio, quasi per approssimarsi a quel dio che venerava.

banner croce ilmamilio

calcagni banner roccadipapa ilmamilio

Da questo culto ebbero origine le Vestali, sacerdotesse consacrate alla dea Vesta, sorella di Giove, il dio supremo di tutti gli dei nella mitologia romana.

La storia di questa città è contrassegnata da molti cambiamenti nella sua toponomastica, infatti fu Cabum, poi Cavo, Castrum Montis Albani, Roccam de Monte Cavo sotto i Frangipane di Roma. Acquisì il nome di Rocca di Papa quando venne assegnata alla Chiesa, sotto Papa Eugenio III, oggi beato. È da questo pontefice che deriva il suo nome attuale.

cetroni banner ilmamilio

Attorno alla rupe sorsero casette, vennero costruite strette vie, abitate dai superstiti di Tuscolo, distrutta dai romani nel 1191, furiosi perché la città aveva dato asilo ai germanici nella battaglia di Prata Porci.

Nel 1301 con l'arrivo di Ludovico il Bavaro, duca di Baviera, l'insediamento si espanse e crebbe demograficamente. Pastori, boscaioli, carbonai, falegnami, crearono una comunità, e forse per questo i suoi abitanti venivano chiamati bavaresi. Seguirono contese dei casati, nobili famiglie, legate alle vicende della Chiesa. Per tutto il XIII secolo rimase sotto la giurisdizione ecclesiastica. Dalla secondo metà del Cinqucento trovò un po' di pace sotto la famiglia Colonna. Un fenomeno di importanza sociale, politica e (oggi diremmo) mediatica, seguito anche all'estero, avvenne nel 1855 quando la popolazione si ribellò alle gabelle imposte dai colonna e proclamò la Repubblica di Rocca di Papa. Le forze pontificie in pochissimo tempo sedarono però la rivolta.

coppola2 ilmamiliocasciotti donatella ilmamilio

Durante la Seconda Guerra Mondiale il centro del paese fu distrutto e morirono 74 persone.

Da Giove alla cristinianità, da altura pagana a sommità cristiana, Rocca di Papa svetta ancora oggi fiera, sui Castelli Romani.

 

acea3 ilmamilio

banner Mamilio 2

 

vivace2020 ilmamiliosportage agosto ilmamilio

 

borelli banner new ilmamiliobanner danilostaccolitomasizoccolotti


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna