STORIE - Le rovine di Ostia Antica: il parco archeologico più grande del mondo

Pubblicato: Sabato, 22 Agosto 2020 - Giulia Bertotto

OSTIA (storie) - Nel III secolo vide il massimo splendore con la costruzione delle terme, le molteplici attività economiche e commerciali, monumenti sepolcrari per personaggi di spicco

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Il Parco archeologico di Ostia antica sorge in una zona magica, tra il mare e la Città Eterna. Ostia, deriva dal latino Ostium e significa “Bocca di fiume”, infatti venne fondata sulla foce del fiume Tevere nel lontano IV secolo a.C. Secondo la tradizione, il re di Roma Anco Marzio fondò Ostia verso il 620 a.C. per sfruttare le saline alla foce del Tevere.

Inizialmente venne usata come base navale, per divenire nel II secolo a. C. il principale emporio mercantile di Roma. Nel III secolo vide il massimo splendore con la costruzione delle terme, le molteplici attività economiche e commerciali, monumenti sepolcrari per personaggi di spicco. Fu centro residenziale e amministrativo dopo la costruzione dei porti di Claudio e di Traiano.

borelli

La sua decadenza avvenne nell'Alto Medioevo, quando vi fu un forte calo della popolazione. Il saccheggio da parte dei Saraceni (popolazione arabe), diede il colpo di grazia. Nel V secolo appariva ormai abbandonata a se stessa. Venne sostituita, nele sue funzioni, dal centro portuale di Porto, corrispondente all'attuale Fiumicino. Al suo interno troneggia anche il magnifico Castello di Giulio II, voluto dal Cardinale Giuliano della Rovere, futuro Giulio II, opera dell'architetto fiorentino Baccio Pontelli.

sportage agosto ilmamilio

Ostia Antica, insieme a Pompei sono il sito archeologico più grande del mondo, con un'area di 150 ettari.  Visitare le rovine di questa antica città romana è come fare un tuffo in una quotidianità del passato; infatti non vi sono soltanto monumenti, ma anche abitazioni, strutture produttive, mercantili. Una vera e propria realtà antropologica remota che riemerge dal tempo. Le rovine furono scavate dall'inizio del XIX secolo e oggi si tratta di una sede culturale che organizza mostre, laboratori, visite per studenti, e accoglie migliaia di turisti. La Commissione Europea il 31 marzo 2020, ha conferito il Marchio del Patrimonio Europeo al Parco Archeologico di Ostia antica, divenuto così patrimonio di prestigio del Vecchio Continente.

Ostia Antica è ferma nel tempo, tra il ritmo ripetitivo delle onde e quello vitale della Capitale.

Ma la sue sorprese non finiscono qui...più della metà della città è ancora sepolta.

staccolibanner danilo

 tomasi

banner croce ilmamilio

zoccolotti

 


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna