I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Ariccia, Tomasi: “Amministrazione deve saper contrastare emergenza abitativa”

ARICCIA (politica) - Prosegue la campagna elettorale del candidato sindaco Emilio Tomasi, sostenuto dal Partito Democratico e dalle liste civiche Tomasi Sindaco e Patto Sociale

ilmamilio.it 

“Un'amministrazione locale deve essere in grado di sostenere l'emergenza abitativa, garantendo un tetto anche a coloro che non rientrano nelle classiche graduatorie ma che sono in oggettiva difficoltà: pensiamo alle giovani coppie, a particolari categorie di lavoratori, ad alcune categorie anziani, ai diversamente abili.

veleno frascati banner ilmamilio

Con il cosiddetto "housing sociale", vogliamo ripensare a nuove forme abitative, selezionando un mix di abitanti per creare una comunità ricca e coesa. Vogliamo dire basta ai quartieri "ghetto" per rendere la nostra città più funzionale e sicura. Vogliamo intraprendere un nuovo percorso di co-progettazione partecipata per rendere queste cosiddette smart-city, più vicine alle esigenze degli abitanti.

sportage agosto ilmamilio

Gli interventi di housing sociale, comprendono alloggi, spazi condivisi tra gli abitanti come accade anche nei cohousing, spazi aperti alla città come parchi giochi, piazze e aree verdi. Il contesto è gestito dalla comunità degli abitanti, insieme al gestore sociale e la proprietà, in accordo, quando necessario, con il Comune di riferimento.

Dobbiamo pensare ad un futuro migliore, più green, che strizzi un occhio alla bioedilizia e ai palazzi giardino.

Non si tratta di sogni o di fantascienza, tutto questo già esiste in Italia e nel mondo.

Non dobbiamo rimanere indietro, Ariccia Riparte anche da qui!”. Lo scrive in una nota il candidato sindaco del centrosinistra di Ariccia, avvocato Emilio Tomasi.