I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Ariccia, i Fraschettari si uniscono in Associazione "AFA": chiedono norme più chiare e snelle

  • ARICCIA (attualità) -  Chiedono anche sostegno agli avventori e dal Vup
     
    ilmamilio.it
     
     
    Ariccia: i gestori delle tipiche fraschette e osterie del centro storico, via Uccelliera, Borgo San Rocco e altre zone della cittadina, si sono uniti in una associazione  (AFA - Associazione Fraschette Ariccia) di cui il presidente è stato eletto Maurizio Zamparini, uno dei fraschettari della zona.
     veleno frascati banner ilmamilio
    Fanno sapere dal direttivo che si stanno sempre più impegnando, come d'altronde hanno fatto finora, tra tante difficoltà, per continuare ad assicurare le distanze di sicurezza e rispettare tutte le norme anticovid in vigore.
     
    A questo scopo sono stati contattati i volontari dell'Associazione Vigili Urbani in Pensione, che da due settimane, sono di ausilio e sostegno ai gestori per il rispetto delle norme, misurazione della temperatura e garantire tutte le norme previste dalle linee guida della Regione Lazio e di tutti i dcpm, che già si sforzavano di mettere in pratica. I volontari del Vup, daranno una mano, in particolare a non far creare assembramenti davanti ai locali, far indossare la mascherina a chi non la porta e igienizzare le mani.
    sportage3 ilmamilio
     
    "Intanto come tutti, anche noi fraschettari, attendiamo disposizioni e norme pù chiare, dalle autorità, che possano essere applicate in maniera semplice e più snella, responsabilizzando anche gli avventori, che in realtà hanno anche loro individualmente, come tutti noi, hanno il dovere di rispettare le distanze tra non congiunti, sedersi vicino ai loro familiari, e dare disposizioni agli altri che compongono il gruppo di amici che si recano da noi ", hanno detto di comune accordo gli "oste" ricciaroli . Altrimenti tra regole, disposizioni varie, autocertificazioni, controlli, indicazioni e raccomandazioni si rischia la paralisi del lavoro e si creano situazione di grande stress, tra gestori, personale e avventori, che in realtà si recano ad Ariccia, per passare qualche ora di spensieratezza. 
    I gestori delle fraschette, dicono anche che "hanno sempre avuto il sostegno e la comprensione dei loro affezionati clienti, che si sforzano e si impegnano, di mettere in pratica le disposizioni anticovid19 con molta pazienza, soprattutto quando sono in gruppi, prestando attenzione ai distanziamenti tra congiunti e non, anche se a volte anche loro non hanno chiare in mente tutte le cervellotiche norme. Per questo c'è il massimo impegno di tutti gli oste e si è richiesto l'aiuto ai volontari del Vup e alle autorità".
     
    © contenuto riservato, vietata ogni riproduzione