I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

METEO - Installata nuova stazione meteo zona via Spinabella a Marino. Le sue caratteristiche e l’importanza della rilevazione dei dati

stazione meteo marino ilmamilioMARINO (meteo) - Termoigrometro, anemometro e pluviometro: tutti i segreti per comprendere il tempo che fa

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Lo scorso 14 luglio è stata installata una nuova stazione meteo a Marino in una zona non coperta dalle misurazioni in ambito meteorologico. L’installazione è avvenuta in via Spinabella in ambiente extraurbano, lontano dalle abitazioni e in aperta campagna.

Ma da cosa si compone una stazione meteorologica? Di norma una stazione meteo è composta da tre sensori base: termoigrometro, anemometro e pluviometro.

1) Il termoigrometro è quel sensore che rileva sia la temperatura che l’umidità esterna dell’aria. È composto da uno schermo passivo standard che consente la schermatura diretta dei raggi solari, come richiesto dalla OMM (Organizzazione Mondiale della Meteorologia). La schermatura è fondamentale per non falsare la rivelazione della temperatura e umidità, in quanto secondo le norme del OMM queste due grandezze fisiche devono essere misurate esclusivamente all’ombra e lontano da fonti di calore.

veleno frascati banner ilmamilio

2) L’anemometro è il sensore che misura la direzione e la velocità del vento. Si compone da due parti: la banderuola che misura la direzione, le coppette che misura l’intensità sia del vento medio che delle raffiche.

3) Il pluviometro è il sensore che misura la quantità di pioggia caduta tramite un raccoglitore ad imbuto ed una bascula che scattando indica la misura della pioggia caduta giornalmente.

Esiste anche un altro sensore e non meno importante che rileva la radiazione solare incidente e i raggi UVI, ovvero il piranometro.

Tutti questi parametri tramite segnale radio vengono trasmessi su una centralina costituita da uno schermo dove è possibile visualizzare le misure. La centralina misura anche la temperatura interna e la pressione atmosferica. Tramite Wi-Fi si collega direttamente al router di casa e attraverso una app permette la messa dei dati online visibile ed accessibile a tutti.sportage3 ilmamilio

L’importanza di questa nuova installazione è fondamentale per capire la differenza tra ambiente urbano ed extraurbano e scoprirne il microclima. La stazione meteorologica è inserita nelle principali reti nazionali meteo sia ufficiali che amatoriale ed è stata certificata dall’OMM come stazione a norma. Dopo la stazione meteorologica di Marino nel cuore del centro storico presente oramai da quasi un decennio, si va ad inserire una nuova stazione in ambiente extraurbano che ci permetterà in futuro di avere una buona presa dati per scoprire il microclima delle nostre zone.

In questi giorni si stanno registrando massime ben oltre i 30 gradi. In vista dell’ondata di calore che ci interesserà nel corso della settimana, ci aspettiamo punte di oltre +35°C. Per i più curiosi vi suggeriamo il link https://www.wunderground.com/dashboard/pws/IMARIN23/graph/2020-07-27/2020-07-27/daily per visualizzare e monitorare i dati relativi alla stazione meteo di Via Spinabella a Marino.

Gianluca Caucci, meteorologo

© contenuto riservato, vietata ogni riproduzione