I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Ciampino: 2 cani costretti a vivere in gabbia e tra i propri escrementi. Multa e prescrizioni per il proprietario

cani polLoc ciampinoCIAMPINO (cronaca) - Operazione del nucleo protezione animali della polizia locale e dell'Oipa. I due cani saranno tenuti sotto osservazione ma sono stati riaffidati all'uomo

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Sono stati gli agenti della polizia locale di Ciampino, in collaborazione con le guardie ecozoofile dell'Oipa (Organizzazione internazionale protezione animali), dopo diversi giorni di osservazione ad intervenire in una proprietà privata nella zona dell'Acqua Acetosa per liberare due cani tenuti segregati in una gabbia angusta e costretti a vivere nei propri escrementi.

Gli operatori hanno trovato i due cani da caccia, un meticcio ed un segugio, all'interno della proprietà di un uomo che pur disponendo di un ampio giardino teneva segregati gli animali, rinvenuti in condizioni igieniche decisamente precarie seppur nutriti ed in discreta salute.

Clicca sull'immagine per scoprire il condominio Antares

Gli agenti del nucleo tutela animali hanno dunque provveduto a sequestrare i due cani affidandoli però al proprietario stesso: questo per non produrre ulteriore sofferenza agli stessi. Il proprietario è stato multato ai sensi del regolamento comunale per la tutela degli animali, e gli sono state fatte diverse prescrizioni per garantire una migliore conservazione degli animali: tra queste l'obbligo di farli sgambare in un ambiente più ampio garantendo loro maggior pulizia e spazio e, prioritario, di iscriverli all'anagrafe canina dal momento che entrambi gli animali erano sprovvisti di microchip.

Clicca sull'immagine per scoprire Petra 2011

I due cani saranno comunque costantemente monitorati da polizia locale ed Oipa e nel caso in cui il proprietario dovesse contravvenire alle prescrizioni, gli saranno sottratti ed affidati ad un canile.

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura