I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Grottaferrata, Città al Governo su Ecocentro, perimetrazioni e urbanistica

GROTTAFERRATA (politica) - Il movimento invia riflessione su tre temi fondamentali

 ilmamilio.it-comunicato stampa  

Clicca sull'immagine per scoprire Petra 2011

"Il 10 ottobre scorso si sono riunite in seduta congiunta le Commissioni consiliari Urbanistica e Lavori Pubblici. Tra i vari punti all’ordine del giorno sono stati trattati gli argomenti riguardanti l’isola ecologica e le perimetrazioni dei nuclei di edilizia spontanea.

Gli argomenti sono importanti e rendono doveroso fare alcune considerazioni, anche in tema di urbanistica.

Per quanto riguarda l’isola ecologica l’amministrazione ha comunicato di averla individuata e di aver avviato la richiesta di finanziamenti regionali per la realizzazione di una linea di compostaggio, oltre all’isola ecologica stessa e all’annesso centro servizi.

L’area individuata è quella di Villa Senni (Via di Mola Cavona), che è proprio l’area da sempre proposta da La Città al Governo, sia durante l’amministrazione Fontana, sia nella relazione politica fornita al Commissario che durante l’ultima campagna elettorale.

L’indicazione di tale area da parte de La Città al Governo si fondava sul fatto che le prescrizioni poste dalla Regione si potevano superare. A nostro parere, infatti, si può rapidamente giungere all’approvazione del progetto esistente, o di una sua modesta variante, velocizzando di molto la realizzazione dell’opera. Confidiamo quindi nella strada intrapresa, ritenendo che possa portare finalmente, oltre alla dotazione delle necessarie strutture, anche alla liberazione dell’area artigianale attigua. 

Clicca sull'immagine per scoprire il condominio Antares

Sul tema delle perimetrazioni è stato ascoltato l’Architetto Cerasoli, incaricato nel 2012 di procedere ad uno studio per la individuazione delle zone interessate da insediamenti abusivi. Il tecnico ha riferito di aver individuato tre macro-aree maggiormente coinvolte (Molara, Isola amministrativa e Valle Marciana) e di aver consegnato il relativo lavoro. Tuttavia, nonostante l’alternarsi di due Amministrazioni e di due Commissari, in merito non sono mai state fornite indicazioni di indirizzo politico, arrivando quindi all’attuale situazione di stallo.

Le decisioni in tema di urbanistica sono sempre molto delicate, gli errori commessi in questo campo possono avere conseguenze a volte irreparabili.

Si consideri, ad esempio, il caso della Delibera 41, che nei suoi due anni di vita ha consentito l’avvio di procedimenti contrari alla esigenza di tutela del territorio, tuttora in corso. A causa di tali evoluzioni, le reiterate richieste di revoca presentate da La Città al Governo, peraltro mai accolte, risulterebbero oggi non essere più proponibili sic et simpliciter.

La tutela del nostro territorio potrebbe allora essere assicurata attraverso un urgente e serio studio dell’assetto urbanistico reale e da consequenziali provvedimenti amministrativi basati sui risultati dello stesso.

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura

Al riguardo La Città al Governo, con responsabilità e in continuità con l’azione svolta ha fatto un altro passo avanti per sbloccare la situazione, presentando a settembre una mozione da discutere in consiglio comunale, con la quale sollecita l’adozione immediata di soluzioni di contrasto verso la delibera 41 e i suoi effetti ed esorta alla realizzazione di un nuovo processo di pianificazione, partendo dalle dovute valutazioni del Documento Preliminare di Indirizzo adottato nel 2011 che costituisce la base, eventualmente emendabile, per una corretta pianificazione.

Speriamo quindi che il Consiglio Comunale abbia la capacità di accogliere la nostra mozione, dando rapido avvio ai procedimenti per la realizzazione di un nuovo strumento urbanistico generale di cui Grottaferrata ha un enorme bisogno".

Commenti   

0 #2 ninobixxio 2017-10-17 19:05
ben tornata CittàalGoverno. ho sentito la tua mancanza, ma finalmente ti rivedo attiva.
e sì i problemi ci sono, sono affrontati, male bene? chi lo sa? perchè riprendere l'isola ecologica a villa senni, lasciarla legata all'areaPIP, la delibera 41, le perimetrazioni, ecc. sono sempre gli stessi problemi le stesse proposte e le stesse maisoluzioni. BASTA!! facciamola finita BASTA non si ha la voglia, il coraggio, la forza (come ti pare) lasciamo perdere, passiamo ad altro, altrimento mi deprimo mi abbatto, io cittadino vado in confusione, non capisco e cerca altre soluzioni più idonee.
Citazione
0 #1 TOMTOMfatti& 2017-10-16 12:56
MISfatti è chiamato a fare gli straordinari per colpa dei :D :lol: :-) 8) :zzz :P :-* di Gtf!
È ora che anche a gtf si inizi a stanare i falsi VALIDI della pOLITICA!
Per quale ragione i sempre lì stess di Sx, di Dx, gli EX dx e EX Sx trasformati in cinici per l'occasione, quando RIRIritornano, riescono a dare il peggio di prima.... facendo le stesse cose?
Semplicemente continuando a ignorare! Così facendo li criticità mai sanate, diventano CAOS!
Bilancio, sicurezza scuole, barriere architettoniche, le scarse risorse per il sostegno alle famiglie e alle persone in difficoltà, consumo seriale del suolo, patrimonio pubblico verificato e patrimonio pubblico sportivo PRIVATIZZATO!
Se i tributi comunali sono evasi al 90%, se i servizi scolastici sono costantemente in passivo, se i debiti, oltre 500.000,00, non riscossi dai gestori del patrimonio sportivo, non vengono perseguiti ecc, ecco perché siete dei falsi VALIDI!
Citazione