I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Rocca di Papa, Andrea Croce: "La Cimino dimentica ancora le scuole. Genitori ed alunni meritano chiarezza"

scuola4 roccadipapa ilmamilioROCCA DI PAPA (politica) - Il Comune non ottiene i fondi del ministero dell'Istruzione per l'adeguamento covid

ilmamilio.it - nota Facebook

"Ci sono la bellezza di 190 Comuni dell’intera regione Lazio ma di Rocca di Papa non c’è la benché minima traccia.  Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato in questi giorni l’elenco dei Comuni destinatari di fondi per l’adeguamento covid-19 delle scuole, in vista della riapertura di settembre, ed ovviamente a Rocca di Papa non è stato assegnato neanche un euro", a scriverlo è il candidato sindaco del centrosinistra Andrea Croce sulla sua pagina Facebook.

brico ilmamilio

"Solo limitandoci ai Castelli figurano Albano Laziale, Castel Gandolfo, Ciampino, Frascati, Genzano, Lanuvio, Monte Porzio Catone, Nemi e Velletri. Rocca di Papa? Grande assente.

Probabilmente la vicesindaca Cimino dorme sonni beati o forse ritiene che quei fondi alle scuole di Rocca di Papa non occorrano.

Davvero strano visto che i lavori della scuola Centro Urbano, coinvolta nell'esplosione, sono ancora in alto mare e né genitori né bambini sanno cosa succederà a settembre. Per non parlare dei lavori della scuola Campi d'Annibale, non ancora iniziati.

sportage pronta consegna

Senza considerare i problemi che presentano gli altri 3 plessi scolastici. La verità è che, soldi a parte, dello stato della scuola e della strategia di distribuzione degli alunni non sappiamo un bel niente. Soprattutto per quanto riguarda l’infanzia.

Voglio ricordare a Cimino e i suoi che c'è il rischio serio che, vista l'incertezza, i nostri bambini siano costretti a rivolgersi alle scuola di altri comuni. La scuola è presidio di vivacità, cultura, legalità e progresso.
Una scuola che questi mesi di costrizioni e difficoltà è andata avanti soltanto grazie alla sinergia tra la Dirigente scolastica, i docenti e i genitori che in questi mesi hanno instancabilmente segnalato problemi e curato bambini e ragazzi, accompagnandoli in un percorso davvero tortuoso.

Fortunatamente la scuola si è già attivata per comunicare al Ministero il fabbisogno di spazi che, allo stato, non abbiamo. Così come non abbiamo banchi singoli per consentire a bambini e ragazzi di rimanere distanziati secondo quanto prescritto dalle linee guida.

Se Rocca di Papa perderà anche la scuola sarà davvero impossibile risollevare la nostra città".colline luglio tennis1 ilmamilio