I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Marino, MCD: “Urbanistica a 5 stelle lede cittadini e piccole imprese locali”

Risultati immagini per mcd marinoMARINO (politica) - Il punto di vista del Movimento Civiltà Democratica a poche ore dal delicato consiglio comunale sulla materia urbanistica 

ilmamilio.it 

Dal Movimento Civiltà Democratica riceviamo e pubblichiamo.

“Se c’era una cosa buona e giusta a Marino era la possibilità che era stata data ai piccoli proprietari con un pezzettino di terra (la logica della quarta marinese) di poter ristrutturare il proprio immobile e magari di ricavarci una camera in più, per poter dare più spazio alla propria famiglia. Era (e lo sarebbe tutt’ora) un grosso incentivo a fare in modo che le nostre zone periferiche e di campagna potessero divenire più funzionali e adatte.

brico ilmamilio

Invece assistiamo con grande preoccupazione ad un cambiamento che mai ci saremmo sognati di attuare. Senza entrare troppo nel tecnicismi, domani il Consiglio Comunale voterà la morte di questa opportunità che non va a ledere gli interessi dei costruttori o dei speculatori, ma della gente comune e delle piccole imprese locali. Qualcuno dirà che tutto questo non è vero al 100% ma di fatto è così.

Infatti se oggi il proprietario di una casa in campagna rientrante nelle zone di recupero, gli basta presentare un progetto per potersi rifare casa e magari realizzarla con una camera in più, pagare i dovuti oneri e poi agire, da domani non potrà più farlo, perché?

Perché da domani tutto questo si fermerà.

Già perché anche se è vero che per approvare definitivamente il tutto non basterà il solo Consiglio Comunale, ma ci vorranno una serie di passaggi, anche in Regione Lazio (la quale siamo convinti non approverà mai un tale obbrobrio) e comunque, passeranno mesi, se non anni. Il Consiglio Comunale, domani farà scattare le famose Norme di salvaguardia che, tradotto, significa: intanto si ferma tutto e non si danno più permessi, poi, quando tutto le procedure saranno passate (mesi e anni), allora, se sarà passata la legge ok e se no, tutto tornerà come prima.

Se Tutto andasse come vuole questa maggioranza e considerato che comunque ci vorrà molto tempo per cui sarà la prossima amministrazione a dover sbrogliare la matassa, comunque, in quel caso chi avesse i requisiti e decidesse di voler mettere mano alla propria abitazione, questo, non potrà fare altro che sperare che anche i suoi vicini abbiano la stessa intenzione e allora solo in quel caso, potrebbero. Ma per farlo dovrebbero unirsi presentare un progetto, inserirci costi di urbanizzazione presentare un progetto di zona farlo visionare alla politica che dovrebbe approvarlo e poi dare il benestare. Ci rendiamo conto?

Quindi ci ritroviamo con un PRG che non cambia, ma per far vedere che qualcosa si è fatto, si vanno ad inficiare gli interessi dei piccoli proprietari che saranno costretti a non fare più nulla per non parlare del festival che seguirà con denunce, osservazioni e ricorsi.

Sta arrivando l’opportunità dell’ecobonus, sappiamo che questo poteva essere un momento di ripresa, di profitto, per tutti coloro che volevano mettere mano alle proprie case e sfruttare certe opportunità e invece, abbiamo paura che oltre al danno, questa gente, avrà anche la beffa. Si perché il tempo che le cose torneranno come prima  e l’ecobonus sarà bello che scaduto.

Perché queste scellerate scelte?

Perché la maggioranza ha lavorato in gran segreto?

Perché di fronte a cambiamenti così drastici non si è fatto come si fa da per tutto? Perché non sono state coinvolte le associazioni di categoria, i professionisti del settore, i piccoli proprietari e finanche la cittadinanza?

Eppure sulla vicenda Divino Amore avete fatto un lavoro egregio. Avete coinvolto associazioni, abitanti, tribunali, istituzioni e avete raggiunto un obiettivo di tutto rispetto. Perché adesso vi comportate peggio di chi avversate e in gran segreto è partorire uno scempio simile?

Perché i candidati Sindaci che si rifanno al centro destra o al centro sinistra, che già fanno campagna elettorale sul territorio e presenti tra i banchi delle opposizioni, stanno zitti?

Perché i Segretari di Partito non parlano?

Perché questa maggioranza ha preferito chiudersi nelle segrete stanze e partorire uno scempio simile?

Domani ci sarà un Consiglio Comunale a porte chiuse senza gente, per cui pochissimi sapranno cosa e quanto si discuterà.

MCD vi dice sin da ora qui, pubblicandolo in luoghi dove la gente può leggere, capire e farsi un’idea che, non solo non si presterà a questo giochino dei nascosti, ma anzi sarà sempre al fianco dei piccoli proprietari e preferirà essere in strada che a Palazzo.

Per cui votatevi le vostre delibere bulgare e all’opposizione diciamo:

Sappiate che l’anno prossimo si va al voto. Ricordate che la gente vi chiamerà a rispondere, non solo di ciò che avete fatto, ma anche di ciò che non avete fatto”.

 

 

colline luglio tennis1 ilmamilio