I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Rocca di Papa, Comunali: i candidati sindaco sono ancora Cimino, Pucci, Fei e D’Antoni. Luglio il mese della verità per PD e centrodestra

 

ROCCA DI PAPA (attualità) – Ormai alla fine di giugno né partiti di centrodestra e né sembrano aver trovato una quadra

ilmamilio.it

Cimino, Fei, Pucci, D’Antoni: la squadra dei candidati a sindaco per Rocca di Papa è questa, almeno per il momento.

Dopo gli annunci ufficiali, alla fine poco altro è avvenuto. Due donne e due uomini in corsa per ereditare una situazione amministrativa molto complessa e difficile, da qualunque parte la si guardi.

Due emergenze consecutive (il periodo post-esplosione del Giugno 2019 e il Covid) hanno minato duramente il settore commerciale, quello sociale, sportivo, politico e amministrativo della città. Per chi andrà a sedersi sulla poltrona più importante del palazzo (provvisorio) comunale ci sarà da passare notti insonni.

brico ilmamilio

Tuttavia si parte da quello che si sa. Mauro Fei correrà con una civica, l’attuale vicesindaco Cimino lo stesso, anche Elisa Pucci adotterà la stessa linea. Unica eccezione il M5S, in campo autonomamente con Marco D’Antoni.

Tutti sono in attesa delle decisioni del centrodestra o del PD. Ogni settimana viene dato per imminente qualche annuncio che poi non arriva. Divisioni, lacerazioni personali e veti reciproci stanno facendo tabula rasa dei vari candidati possibili ed immaginabili. Ed ecco giungere allora la soluzione a portata di mano: appoggiarsi su quello che c’è. Così non si esclude più, ad esempio, che varie aree del centrodestra possano convergere su Mauro Fei. Mentre il centrosinistra alla fine potrebbe scegliere proprio Elisa Pucci come riferimento. Ovviamente sotto proposta civica e rinunciando ai simboli.

Sarà questa alla fine l’unica soluzione? Il tempo stringe e novità non concrete ce ne sono. Si resta sul campo delle ipotesi, ormai. C’è ancora un mese. Poi, obbligatoriamente, si saprà tutto.

 

sportage pronta consegna