I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Grottaferrata, rifiuti Molara: ignorato il dossier fotografico. La Foresta che Avanza sollecita le istituzioni

Grottaferrata - La critica del movimento nei confronti delle istituzioni

ilmamilio.it 

A quattro mesi dalla presentazione del dossier “Molara emergenza rifiuti”, protocollato lo scorso 26 febbraio da parte de La Foresta che Avanza in tutte le sedi competenti, dal Ministero alla Regione, oltre che alle amministrazioni locali competenti sull’area verde, l’associazione denuncia la mancata risposta da tutte le parti coinvolte.

“Dopo febbraio è scoppiata la pandemia, situazione di fronte alla quale l’associazione ha inevitabilmente sospeso le attività. A quattro mesi dell’invio del dossier, e ad emergenza grossomodo superata, dobbiamo constatare come nessuna delle istituzioni interpellate dal documento si sia degnata di dare risposta o di manifestare il minimo interesse.

sportage pronta consegna

A questo punto è chiaro che dobbiamo rimetterci a lavorare per l’emergenza che invece non è affatto finita, quella dei rifiuti abbandonati nel bosco della Molara, rifiuti che sono paradossalmente cresciuti nel periodo di quarantena, periodo in cui noi attivisti siamo rimasti come tutti chiusi in casa e che ha però visto i soliti maledetti sversatori di rifiuti agire indisturbati nel bosco”: è quanto dichiara Federico Merlano, Vice Presidente dell' associazione.

brico ilmamilio

“Per questo ieri, 15 giugno, abbiamo inviato un sollecito dai toni più categorici a tutte le realtà che hanno mancato di risponderci, e le ricordiamo: oltre alle già citate anche Comune di Grottaferrata, Comune di Monte Compatri, Comune di Rocca Priora e Comune di Rocca di Papa, e non per ultimi il Parco e la Comunità Montana. In questo sollecito chiariamo come sia da parte nostra intollerabile un comportamento di continua latitanza delle istituzioni di fronte alle loro responsabilità e che, se entro il mese di giugno non ci saranno segnali, La Foresta che Avanza porterà la questione nelle sedi opportune, dove non esiterà di denunciare il terribile stato di danno ambientale in cui versano i nostri boschi”, conclude Merlano.

 

 

Commenti   

0 #1 nebisinidem 2020-06-17 07:21
a Grottaferrata sulla monnezza :oops: non si applica :eek:
Se per la monnezza prodotto a kmZero hanno "autonomamente" atteso "settimane da raccontare e commentare" per la monnezza abbandonata nella "terra di mezzo" dagli zozzoni chi&quando ci pensera'?
Lontano dagli occhi e lontano dagli eletto&nominata che con via social si contendono la strada (via della p"r"edica)
per una soluzione bisognera' attendere la riunione degli stati generali a gettone presenza?
Con gli €uri nazionali&UE tutti vogliono sedersi a tavola :cry:
Citazione