I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Rocca di Papa si tuffa nel medioevo in... Illo tempore - FOTO & VIDEO

ROCCA DI PAPA (eventi) - Nello scorso fine settimana l'affascinante appuntamento organizzato da Accademia Medioevo

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Un fine settimana fuori dal tempo, una location speciale che diventa palcoscenico naturale fantastico. Sabato 8 e domenica 9 luglio ai Pratoni del Vivaro a Rocca di Papa si è svolto uno dei più grandi eventi di cultura medievale di Roma, In Illo Tempore, Mondi Medievali, organizzato dall’Accademia Medioevo.

Un luogo dalla natura estesa e amena per un’esperienza suggestiva e senza tempo che ha attirato l’attenzione di molti partecipanti.

VEDI LE FOTO --->>>

Come d'incanto ci si ritrova catapultati in un’altra era, un grande accampamento medievale fedelmente ricostruito tanto da sembrare un set cinematografico e non da meno i suoi abitanti, uomini rudi con lunghissime barbe, biondi vichinghi dalle chiome al vento, giovani cavalieri armati di spade e leggiadre donzelle con vesti e copricapi tipici.

Nell’ora del tramonto la luce soffusa è stata colorata dalle ardenti fiamme del braciere e l’allegro canto delle cornamuse ha inevitabilmente invitato le giovani donne al ballo, in quest’atmosfera da fiaba le soprese non sono finite, è bastato voltare lo sguardo per vedere i più piccoli divertirsi nella corsa nel sacco di juta, i più valorosi cimentarsi nel tiro con l’arco, i più coraggiosi sfidarsi con le spade a duello, penne e inchiostro per gli assetati di sapere intenti ad imparare la calligrafia medievale, pittoresche donzelle dedite all’arte dell’intreccio dei cesti e per finire un banco di aromatici prodotti contadini che ha rapito coloro che non hanno saputo resistere alle tentazioni della gola.

La giornata di sabato si è conclusa con una cena rievocativa e con il concerto degli Irish Secret e la musica proveniente delle terre irlandesi e scozzesi attraverso la quale hanno dato sfogo al loro grande talento artistico.

Un evento che non solo ha fatto proprie le apparenze di “quel tempo” (illo tempore) ma ne ha catturato l’anima, riassumendone gli aspetti migliori, il richiamo alla natura (quasi) incontaminata, i piedi che si sporcano di terra, il ritorno alla manualità che oggi abbiamo quasi dimenticato, le danze, la musica, i colori… Quella gioia e quelle emozioni vere che ormai sembrano roba da medioevo e che è bello rivivere lontani dall’inquinamento di tablet e smartphone per darci ancora l’opportunità di sorprenderci e di sentirci vivi!