Estate 2020: sulle spiagge il controllo passa anche per l'utilizzo dei droni

Pubblicato: Venerdì, 05 Giugno 2020 - redazione attualità

dronispiagge.mamilio.jpgROMA (attualità) - Il controllo del distanziamento in acqua potrebbe essere fatto con i droni: già diversi Comuni ci stanno ragionando, dalla Liguria alla Toscana passando per Fiumicino

ilmamilio.it

Saranno utilizzati anche i droni sulle coste italiane per controllare il rispetto delle distanze tra i bagnanti per l’emergenza Covid-19. Diversi Comuni hanno già annunciato che intendono impiegarli, tramite le rispettive Polizie locali, per monitorare soprattutto le spiagge libere, ad esempio a Genova, Pisa, Cecina (Livorno), Fiumicino (Roma), Agropoli (Salerno) e ancora in altre località. Ma per questo serviranno norme specifiche, perchè un utilizzo di questo tipo necessita di una deroga alle norme nazionali che impediscono, da giugno a settembre, il sorvolo di droni a meno di 100 metri dalla linea di costa, verso il mare e verso l’entroterra. Proprio di questo si parlerà nel prossimo appuntamento di ‘Roma Drone Webinar Channel‘ (Rdwc), il nuovo canale in live streaming dedicato a normativa, tecnologia e business dei droni.

gierreauto200513

La seconda puntata, sul tema ‘Droni sulle città. Il boom della sorveglianza urbana con Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (Sapr) per l’emergenza Covid-19’, si svolgerà martedì 9 giugno (dalle ore 16) in diretta streaming sulla pagina Facebook di Roma Drone, @romadrone. Interverranno dirigenti della Polizia di Stato e di Polizie locali, operatori professionali, associazioni di volontariato ed esperti nel settore dei droni (Agenzia Dire).

 

“.

 


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna