I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Frascati, M5S: "Sicurezza notturna, l'ennesimo disastro di un sindaco inerte"

Albano Laziale, M5S: "Certificata la lista presentata dal nostro ...FRASCATI (politica)- Attacco del Movimento 5 Stelle a Mastrosanti

ilmamilio.it - nota stampa

Riceviamo e pubblichiamo:

"Roberto Mastrosanti: un Re “tentenna”, campione a livello di inerzia nell'azione politico-amministrativa, ma pur sempre un monarca assoluto, che proprio per questo suo modo di prendere le decisioni non solo ha contribuito in maniera determinante a portare Frascati nel baratro, ma si trova oggi in un angolo costretto a vivacchiare per restare sul trono.

Quanto accaduto nei giorni scorsi in fatto di sicurezza notturna la dice lunga su chi sia Mastrosanti: un Sindaco privo di spirito di confronto, destinato per questo politicamente ad affondare. E così, dopo aver varato un’Ordinanza restrittiva senza né capo né coda ed esser stato strigliato dai gestori dei locali con una lettera aperta di fuoco, Mastrosanti ha capito che per rendere Frascati più sicura sarebbe occorso confrontarsi con i soggetti interessati, trovare strategie comuni e sollecitare le Istituzioni di grado più alto. Ci è costato non sappiamo bene quante risse e quanti danni alla nostra città, ma alla fine il Sindaco (sembra) aver capito.

gierreauto200513

Identico modus operandi Mastrosanti lo aveva adottato quando aveva aumentato il costo dei parcheggi senza minimamente confrontarsi con i commercianti, che pure aveva incontrato nei giorni immediatamente precedenti alla Delibera, ed ancora nell’introduzione della tassa di soggiorno.

Un marchio di fabbrica per il Sindaco, i cui atteggiamenti pseudo-autoritari (pseudo perché leone di facciata, inconcludente nei fatti) si rispecchiano sulla gestione di una Frascati dove l’erba cresce senza che nessuno la tagli, dove i servizi sono in ginocchio, le risse notturne continuano, il Bilancio ristagna e delle misure previste nel Piano di riequilibrio non c’è traccia.

Neanche oggi, che l’esperienza politica ormai è al capolinea, e che di recupero crediti, dismissioni o esternalizzazioni non si parla più, il Sindaco intende dimettersi. Impantanato nel suo superego, Mastrosanti preferisce ancora pensare alla sua fascia tricolore.