Informativa
 
Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie policy.

Per quanto riguarda la pubblicità, insieme ad alcuni partner selezionati, potremmo utilizzare dati di geolocalizzazione precisi e fare una scansione attiva delle caratteristiche del dispositivo ai fini dell’identificazione, al fine di archiviare e/o accedere a informazioni su un dispositivo e trattare dati personali (es. dati di navigazione, indirizzi IP, dati di utilizzo o identificativi univoci) per le seguenti finalità: annunci e contenuti personalizzati, valutazione dell’annuncio e del contenuto, osservazioni del pubblico; sviluppare e perfezionare i prodotti.

Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento non proseguendo nel sito od acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo.

2 giugno, Rocca: "Non potremo sfilare, ma celebreremo l'orgoglio per il grande impegno della CRI in questa pandemia"

crocerossa.mamilio.jpgROMA (attualità) - Le dichiarazioni del Presidente della Croce Rossa

ilmamilio.it - nota stampa

"Quest'anno il 2 giugno è decisamente particolare per le donne e gli uomini della Croce Rossa. Vederli sfilare alla Rivista del 2 giugno, in rappresentanza dei circa 160.000 volontari che, per il nostro Paese, rappresentano “un’Italia che aiuta”, è sempre stato qualcosa di emblematico: una presenza a testimonianza, infatti, del ruolo di primo piano della Croce Rossa nelle emergenze del Paese, così come nelle attività di tutti i giorni, in Italia e all'estero, in ausiliarietà alle Forze Armate e all'interno del sistema nazionale di Protezione Civile.

Ma anche un'occasione per riflettere sulla storia d’Italia. Storia che le volontarie e i volontari, il Corpo Militare e le Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana hanno contribuito a costruire e che, oggi più che mai, ha senso ricordare. Non potremo farlo materialmente a causa di questa pandemia, ma lo faremo moralmente, con l'orgoglio per quanto fatto e per quanto faremo. Viva la Croce Rossa Italiana!".

Così Francesco Rocca, Presidente Croce Rossa Italiana

 

gierreauto200513