I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Nettuno: il nuoto italiano piange Gioele Rossetti e Fabio Lombini, le due vittime dell'ultraleggero precipitato ieri

 
  • NETTUNO (cronaca) - Saranno i tecnici a capire meglio la dinamica della tragedia, non si esclude un guasto al motore poco dopo il decollo.
     
    ilmamilio.it
     
    Sono due giovani nuotatori, che avevano fatto parte anche delle compagini nazionali, uno di Roma l’altro di Castrocaro Terme, le due vittime della caduta dell' ultraleggero di ieri mattina a Nettuno nella zona tra via Acciarella e le Grugnole.
     
    Si tratta di Gioele Rossetti, 23 anni, e Fabio Lombini, 22 anni, amici anche di  Manuel Bortuzzo. In questo periodo si stavano allenando insieme al centro sportivo di Ostia Mare, come riferiscono gli amici.
     
    gierreauto200513
     
    Sul posto per i rilievi hanno lavorato l'intera giornata i carabinieri di Anzio e Nettuno alcuni esperti di volo degli entri preposti e i vigili del fuoco. A quanto riferito dai pompieri e da alcuni testimoni che hanno assistito all’incidente, il velivolo sarebbe caduto poco dopo il decollo ed ha preso fuoco, nello schiantarsi al suolo.
     
     
    Saranno i tecnici a capire meglio la dinamica della tragedia, non si esclude un guasto al motore poco dopo il decollo. L’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv) ha aperto un’inchiesta sull’incidente dell'ultraleggero caduto a Nettuno per puro caso non sopra le numerose case che ci sono in quella vasta zona, tra Nettuno e Latina, questo sembrerebbe anche grazie all'eroico gesto del pilota Gioele Rossetti, che ha planato poco prima di precipitare verso un campo isolato.