I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Colleferro, Righini-Salvitti (Fdi): "Ospedale: cambiare sindaco non Asl"

 

Sanità regionale, Giancarlo Righini: "Dopo 5 anni di ...COLLEFERRO (politica) - L'intervento di Fratelli d'Italia

ilmamilio.it

"E’ notizia di questi giorni l’ipotesi che l’Ospedale L. Parodi Delfino di Colleferro, possa passare  dalle competenze della ASL Roma 5 a quelle della ASL Roma 6. Se così fosse sarebbe chiara l’intenzione del sindaco Sanna di scaricare sui dirigenti sanitari, peraltro nominati dal suo mentore Zingaretti, la responsabilità di inefficienze e disservizi che invece è anche  della sua amministrazione. Il cambio di Asl è solo un avvicendamento di yes-man che non porterà alcun miglioramento dell’offerta sanitaria dell’Ospedale Parodi Delfino.

Il Presidente del Lazio e l’Assessore alla Sanità regionale lo sanno, ma lo stesso assecondano il loro esponente per continuare  a  coprire la manifesta incapacità di governare del primo cittadino di Colleferro. Sperando che per una volta si possa avere una spiegazione credibile sull’ ennesima scelta “strategica”, sempre in appoggio alla propria fazione e mai basate su criteri meritocratici, fatta dalla Giunta Zingaretti, abbiamo presentato un’interrogazione con risposta immediata al presidente e all’Assessore alla Sanità che hanno il dovere di rendere conto alla cittadinanza. Siamo convinti che gli abitanti di Colleferro e della valle del Sacco sappiano bene che, se vogliono un ospedale efficiente, più che cambiare ASL devono cambiare Sindaco e tra qualche settimana avranno l’opportunità di farlo."

Così in un comunicato il consigliere regionale del Lazio , Giancarlo Righini e il dirigente nazionale di Fdi, Giorgio Salvitti

todis montecompatri banner ilmamilio

 

 

gierreauto200513