I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Ciampino e Città Metropolitana: progetto 'Biovie'. 'Il territorio dei Castelli Romani a misura d'uomo'

CIAMPINO (attualità) - Il progetto punta a coinvolgere anche L'Unione Europea nella realizzazione di un Hub della mobilità sostenibile che partendo da Ciampino si ramifichi attraverso i territori del VI e VII Municipio e si integri con una rete composta anche dai Comuni di Marino e Albano. 
 
ilmamilio.it
 
Presso la Sala Consiliare del Comune di Ciampino, alla presenza del Sindaco, Daniela Ballico, del Vicesindaco della Città Metropolitana di Roma Capitale, Maria Teresa Zotta, dei rappresentanti istituzionali del VI e VII Municipio di Roma, e dei Comuni di Marino e Albano, oltre che degli uffici tecnici di Città Metropolitana coordinati dall’arch. Massimo Piacenza e della Società Capitale Lavoro rappresentata da Maurizio Apicella, si è svolto un incontro incentrato sul progetto –“Biovie: bicipolitana dei Castelli romani”, presentato dall'ufficio di scopo per la rigenerazione urbana del Comune di Ciampino coordinato dall'arch. Maurizio Moretti.
 
gierreauto200513
 
Il progetto punta a coinvolgere anche L'Unione Europea nella realizzazione di un Hub della mobilità sostenibile che partendo da Ciampino si ramifichi attraverso i territori del VI e VII Municipio e si integri con una rete composta anche dai Comuni di Marino e Albano. Un progetto di mobilità sostenibile che mira a collegare scuole e luoghi di lavoro, coniugandoli con l'importanza storica delle strade, creando un percorso che possa coinvolgere anche i turisti che utilizzano lo scalo aeroportuale ciampinese. Questo progetto si pone l'ambizioso obiettivo di collegare tra loro territori che assieme interessano oltre 700.000 cittadini. 
 
A tal proposito, il Sindaco di Ciampino ha dichiarato: "Sono molto orgogliosa di quanto si sta creando a Ciampino nell'ambito del processo di rigenerazione urbana. Devo ringraziare tutte le entità politiche coinvolte in questo ambizioso progetto per l'entusiasmo con il quale hanno aderito. La nostra idea è quella di sviluppare, attorno alla città di Ciampino per via della sua importanza strategica, una grande rete di mobilità alternativa e sostenibile, in grado di collegare, come una cerniera, il comune di Roma con i castelli romani. Un progetto che considera l’inclusione di realtà differenti tra loro “il modello” di riferimento con il quale progettare una visione comune e condivisa. A Ciampino abbiamo avuto coraggio di dare il via ad una sperimentazione che speriamo,  in futuro, possa portare all'adozione di linee guida replicabili ad altri territori. 
 
todis montecompatri banner ilmamilio
 
I cambiamenti avvengono sempre dal basso e bisogna creare una cultura a riguardo, partendo dalle scuole ed educando le persone ad un sistema di mobilità differente e sostenibile. La politica deve creare le soluzioni e mettere in condizione i cittadini di adottare stili di vita corretti. Questo è il nostro impegno per il futuro della nostra città e di tutti i territori che ad esso sono naturalmente interconnessi".
 
Il Vice Sindaco di Città metropolitana, Teresa Zotta, nel suo intervento ha voluto ribadire l’importanza dell’incontro:
“Ringrazio il Sindaco di Ciampino per aver voluto ospitare questa riunione operativa. Ringrazio tutti gli amministratori presenti per aver firmato l’adesione al progetto con entusiasmo e carichi di proposte concrete. Non possiamo più perdere tempo, vogliamo recuperare terreno, anche in questa condizione difficile. Questo progetto è anche inserito nel Piano Strategico di Città metropolitana, un vanto per chi come noi predilige il lavoro di squadra con i Comuni del territorio metropolitano. Sappiamo bene che il futuro si gioca su progetti che cambieranno i nostri stili di vita, per migliorare le aspettative dei cittadini che amministriamo.”