I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Covid19, Conte: “Rischio calcolato per ripartire”. Il 18 Maggio via alla nuova fase. Il 25 Maggio riaprono le piscine, il 15 Giugno i cinema e i teatri

Coronavirus, Conte: "Italia in lockdown fino al 3 maggio ...ROMA (attualità) - La conferenza stampa del Presidente del Consiglio

ilmamilio.it

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha illustrato le nuove misure sule riaperture, che contiene le regole che gli italiani dovranno rispettare a partire dal 18 maggio. La fase due entra nel vivo: da lunedì infatti riapriranno, in anticipo, molte attività, come bar, ristoranti, pasticcerie, parrucchieri e centri estetici.

Sempre dal 18 maggio si potranno inoltre vedere non solo i congiunti, ma anche gli amici, ma restano chiaramente vietati gli assembramenti. Non ci sarà più bisogno di esibire un'autocertificazione per circolare.

"Stiamo affrontando un rischio calcolato, ma non possiamo permetterci di aspettare il vaccino. Da lunedì ci si sposterà all'interno delle Regioni senza giustificazioni, si potrà andare dove si vuole. Riprende la vita sociale, e gli incontri con gli amici. Rimangono le limitazioni per chi ha sintomi, e il divieto di assembramenti", ha detto il Premier. Giuseppe Conte sottolinea l'importanza nella fase due della collaborazione con le regioni. "Dovranno anche loro assumersi le loro responsabilita'", dice.

todis montecompatri banner ilmamilio

"Sono consapevole che il dl rilancio nonostante una cifra considerevole, 55 miliardi, non potra' essere la soluzione di tutti i problemi economici e sociali che stiamo vivendo. Ma stiamo dando una mano a chi deve ripartire", ha sottolineato.

"Fino al 3 giugno - ha detto - sono vietati gli spostamenti tra regioni, salvo motivi di lavoro, massima urgenza o ragioni di salute. In prossimita' del 3 giugno valuteremo coi nostri esperti, se i dati saranno incoraggianti, nella prospettiva positiva di tornare a muoverci senza limitazioni tra regioni".

gierreauto200513

Da lunedi' 18, dunque, riaprono negozi di vendita al dettaglio i servizi legati alla cura della persona come barbieri, parrucchieri e centri estetici, ristoranti, bar, pizzerie, gelaterie, pasticcerie, pub. Riaprono anche gli stabilimenti balneari e via libera alle celebrazioni liturgiche. Altre due date sono state fissate nel calendario: dal 25 maggio riaprono piscine e palestre, dal 15 giugno riaprono cinema e teatri.