I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Altre due (lievi) scosse di terremoto alle porte di Roma: tremano la Nomentana (Fonte Nuova) e la zona tra Borghesiana e Colonna

ROMA (attualità) - Piuttosto modeste le magnitudo di 1.7 e 1.8

ilmamilio.it

Dopo la forte scossa di ieri all'alba, alle ore 5,03, di magnitudo 3.3 cui era seguito alle 5,14 un altro lieve evento (0.7), nella notte la terra ha tremato ancora alle porte di Roma.

Alle 2,06 i sismografi hanno registrato un'altra scossa con epicento molto vicino a quello di ieri, attribuito al comune di Fonte Nuova ma difatto a ridosso del Grande raccordo anulare, uscita Nomentana. Magnitudo: 1.8, profondità 9 chilometri.

In precendenza, alle 00,51, la terra aveva tremato diversi chilometri più a sud, con attribuzione al comune di Colonna ma di fatto tra le borgate romane di Borghesiana, Finocchio e Rocca Cencia, ai piedi di Frascati.

In questo caso la scossa ha avuto magnitudo 1.7, con profondità 8 chilometri.

Come noto, dal 23 giugno 2019, nella zona compresa tra Colonna, Valle Martella e la via Casilina si sono verificati numerosi eventi, la grande maggioranza di lieve entità fatta eccezione la scossa iniziale di magnitudo 3.6 che fece tremare gran parte della provincia meridionale di Roma e la stessa Capitale.

Le due scosse sono state solo leggermente avvertite dalla popolazione e non hanno provocato danni.

LEGGI Forte scossa di terremoto ai Castelli romani - Magnitudo 3.6, epicentro a Colonna

todis montecompatri banner ilmamilio