I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Fase 2, il Movimento 5 stelle Frascati: "Il cono gelato si può fare"

cono 5stelle frascati ilmamilioFRASCATI (politica) - Una nota per chiudere la questione sollevata nei giorni scorsi

ilmamilio.it - nota stampa

Nota stampa del Movimento 5 Stelle Frascati.

"Ad ulteriore e definitiva conferma del fatto che per la vendita dei coni gelato non vi siano espressi divieti, fermo restando il rispetto delle necessarie norme igienico-sanitarie, c’è una FAQ (domande frequenti) sul sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nella sezione dedicata ai servizi di consegna a domicilio o asporto di cibo, che testualmente riporta: “Il servizio di consegna a domicilio di cibi pronti e bevande deve svolgersi nel rispetto dei requisiti igienico-sanitari, sia per il confezionamento che per il trasporto, evitando che al momento della consegna ci siano contatti personali a distanza inferiore a un metro. Lo stesso dicasi per la vendita da asporto dei prodotti alimentari (per es. coni gelato, cappuccini e tranci di pizza, etc.) che non potranno essere consumati nell’esercizio, né in prossimità dello stesso, per evitare assembramenti. Per tali ragioni, e per fare rispettare la distanza interpersonale di un metro, è possibile per i rivenditori dotarsi di un bancone per la consegna della merce all’ingresso dell’esercizio, o altrimenti contingentare l’accesso nell’esercizio, anche attraverso dispositivi “eliminacode” o prenotazioni, al fine di far rispettare la predetta distanza interpersonale di sicurezza”.

LEGGI VIDEO - Il senatore Dessì: "Il Dpcm è chiaro: vendere gelato in coni e coppette è consentito"

todis montecompatri banner ilmamilio

Si evince, dunque, da quanto riportato dalla Presidenza del Consiglio, che, fermo restando il rispetto di tutte le norme igienico-sanitarie, non vi è alcun espresso divieto alla vendita del cono gelato o della coppetta e che dovrà essere l'utente ad adoperarsi per il rispetto di tutte le norme di sicurezza prescritte.

I controlli da parte delle forze dell’ordine sono importanti ed indispensabili ma devono contemperare gli opposti interessi: da una parte la tutela della salute e dall’altra le libertà individuali dei cittadini ivi compresa appunto la libertà d’impresa. Nel ringraziare le forze dell’ordine, tutte, per il grande lavoro di controllo, monitoraggio ed assistenza alla popolazione, si ritiene auspicabile, come sostenuto anche dal Ministero dell'Interno in una nota a firma del capo di Gabinetto del Ministro, che la valutazione dei casi concreti sia affidata ad un equilibrato e prudente apprezzamento che porti le autorità di polizia ad una coerente applicazione delle norme prescritte.

In questo momento delicatissimo per l’economia del nostro Paese, occorre dare sostegno alle attività commerciali messe in ginocchio dalle misure di contenimento della diffusione del Covid-19, con l’auspicio che possano ripartire e riscrivere il proprio futuro.

Ora più che mai occorre che ogni cittadino si faccia carico della propria fetta di responsabilità, solo il rispetto delle norme ed il senso civico, potranno farci riconquistare la libertà perduta ed abbreviare il tempo del ritorno ad una vita normale".