I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Fleabag, la serie tv britannica ironica e dissacrante. Su Amazon Prime Video

fleabag ilmamilioCIAMPINO (serie Tv) - Finalmente una serie che parla in maniera schietta di sesso, famiglia e sentimenti

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Fleabag è la serie tv britannica scritta da Phoebe Waller-Bridge, che è anche la protagonista del comedy-drama ambientato a Londra.

Si trovano su Amazon prime video le due serie complete e vale la pena vederle soprattutto se si è giovani donne single sulla trentina.

Fleabag (in italiano “sacco di pulci”) è dissacrante, ironica, tagliente, irriverente, ma contiene anche tanto romanticismo ed emozioni forti. È talvolta dura da digerire per le donne indipendenti e caparbie di questo millennio, perché ci ritroveranno con facilità un po’ di sé. Siamo state tutte un po’ come Fleabag, ovvero instabili, sfigate e alla continua ricerca di un amore che fosse all’altezza.

Sì, perché Fleabag (nome della protagonista) si butta nel sesso in maniera cinica, con il primo che capita, il più delle volte un soggetto problematico, insicuro e inadeguato, e con il solo scopo “di colmare la propria solitudine” (citazione della protagonista). Finalmente una serie tv capace di parlare del sesso senza tabù, requisito raro se non insistente nelle fiction italiane.

Dietro questo apparente cinismo si cela una donna che sta affrontando dei lutti, quello della madre e quello della migliore amica, che deve combattere contro un matrigna insopportabile e competere con una sorella ricca, magra, con una carriera affermata e sposata. La sofferenza che porta dentro condiziona la sua vita, come farebbe con chiunque.todis montecompatri banner ilmamilio

Basterà qualche puntata per capire che, nonostante l’etichetta di guastafeste, sempre incasinata e inadeguata, i veri “folli” sono i familiari che la circondando, a loro volta incompleti e imperfetti.

Sembra quasi che Fleabag non la spunti mai. Ma se la serie inizia mostrando i lati più sprezzanti, quasi fastidiosi, della donna, andando avanti con la seconda stagione, si svelerà la profondità e l’intensità di questa giovane ragazza. E tutto avrà un senso.

L’amore sarà sempre difficile da raggiungere, come quasi non fosse degna di meritarlo, e anche quando l’uomo perfetto sembra essere arrivato, qualcosa di impossibile da superare si frapporrà tra lei e il principe azzurro. È qui che emerge la dote rara di saper amare a prescindere, senza paura del rifiuto. Un rifiuto scontato se l’uomo perfetto di cui ci si innamora è un prete (!!!).

“Io credo che tu sappia amare meglio di tutti noi, per questo ti è così doloroso” conclude il padre di Fleabag, parafrasando il dramma che attraversa parte delle giovani donne di oggi.

La serie è consigliata al pubblico femminile, che piangerà e riderà molto, ma anche agli uomini che potrebbero imparare qualcosa in più sul misterioso mondo delle donne.

Voto: 8/10