I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Albano: il liceo classico Foscolo non ferma le sue attività, in atto molte iniziative online. Parla il preside Lucio Mariani

 
  • ALBANO LAZIALE (attualità) - emergono interessanti iniziative a cura dei docenti, che vedono protagonisti gli studenti del liceo e dimostrano la vitalità della scuola
     
    ilmamilio.it
     
    #ilfoscolononsiferma: con questo slogan Il liceo Foscolo di Albano annuncia le sue molteplici attività e che non si ferma durante la tragica pandemia che ha bloccato le lezioni in aula. Accanto alla didattica a distanza che prosegue la sua attività, contribuendo a dare seguito ai percorsi disciplinari e formativi e a mantenere vivo il senso del fare scuola, sperimentando e condividendo piattaforme, strumenti e modalità nuove e per certi versi inedite, emergono interessanti iniziative a cura dei docenti, che vedono protagonisti gli studenti del liceo e dimostrano la vitalità del Foscolo.
     
    "È di queste giornate recenti - dice il dirigente Lucio Mariani - la pubblicazione sul sito della scuola di una raccolta di poesie dal titolo GENERA AZZURRO L’AZZURRO - Antologia poetica ai tempi del COVID-19. L’iniziativa, ad opera della docente Anna Valeri, ha trovato immediato riscontro tra gli studenti ai quali principalmente si rivolge, ma non solo. Docenti, scrittori e poeti, ex allievi ed amici hanno condiviso l’invito a scrivere, dando così il segno di una testimonianza di questi tempi, condividendo bellezza, inquietudini e speranze attraverso la parola".
     
    La poesia come sempre è un modo di scoprire se stessi di fronte ad una realtà nuova che ci accomuna e ci costringe a riflettere sul senso profondo delle cose che ci appartengono.
     
    "Aiuta a vivere il presente con lo sguardo attento al futuro, al di là delle contingenze ”, dicono i professori e i ragazzi dello storico liceo classico di Albano frequentato da centinaia di studenti.
     
    todis montecompatri banner ilmamilio
     
    L’iniziativa ha raccolto numerose adesioni in un continuo lavoro di arricchimento e di adeguamento dell’antologia che sta impegnando i curatori. Sono decine le poesie pubblicate ed altre sono in procinto di esserlo.  Ma ci sono altre proposte che il liceo vuole portare a compimento manifestando il lavoro delle classi, nonostante le difficoltà del momento. Gli stessi laboratori teatrali, che si sono visti privati della possibilità di salire sul palco e dare vita alle performance che hanno sperimentato durante l’anno, non rinunciano a dimostrare il loro lavoro, seppure sotto altre inedite forme.
     
    La sezione #iorestosulpalco del sito, curata dalle docenti referenti Marcella Petrucci e Donatella Russo, attesta l’ottimo lavoro svolto dagli studenti nel corso di quest’anno di messa in scena di testi antichi greci e latini, in particolare gli allestimenti dell’Agamennone e delle Eumenidi di Eschilo. Si vuole così dimostrare che l’emergenza non ferma il lavoro dei docenti e delle classi e che la creatività e la passione trovano sempre nuove forme e modi di comunicare, che riducono le distanze e restituiscono senso e contemporaneità alle proprie idee. La bellezza qui trova espressione attraverso la parola recitata e la forza visionaria e drammatica che il teatro sa riprodurre.
     
    È infine in fase di elaborazione lo Pseudodecameron 2020, una raccolta di novelle o racconti su temi di giornata alla maniera dell’opera di Boccaccio, a cui si vuole rifare, scritti da studenti e docentiCosì anche il Premio letterario Ugo Foscolo, che giunge quest’anno alla XXI edizione ed è rivolto alle scuole del territorio, ha elaborato attraverso i suoi curatori nuove modalità di partecipazione pubblicate sul sito del liceo, sotto il significativo titolo #ilpremiononsiarrende. Il suggestivo tema (l’infinito) su cui si misureranno i giovani scrittori trae spunto dall'Idillio perfetto, uno dei testi poetici più famosi e amati della lingua italiana, a 200 anni dalla sua stesura, che ci ricorda che “i limiti devono servire non per fermarci, ma per insegnarci a guardare oltre, a vedere le infinite possibilità che abbiamo dentro di noi", come detto in presentazione del concorso.  “È un momento complicato che chiede di esplorare possibilità diverse e stimolanti, riprende il preside Mariani, dalle video conferenze con scrittori e poeti, a momenti di discussione allargata su tematiche a cui partecipano gli studenti, in una sorta di aula magna virtuale. Oppure, pubblicando testi narrativi e poetici inediti, momenti lirici e video di parti del testo recitati dagli studenti-attori. Certo, alcune esperienze dovranno essere rimandate. Si pensi alla III Rassegna dei laboratori di teatro antico delle scuole, patrocinata dall’amministrazione comunale, che si sarebbe dovuta svolgere nel suggestivo anfiteatro severiano a fine maggio ed avrebbe ospitato licei e laboratori scolastici provenienti da tutta Italia, in un momento di scambio e di formazione senza paragoni, con lavori tratti dagli autori classici.
     
     
    Così anche il Cantiere di Teatro Moderno del liceo Foscolo, curato dalla docente Laura Nanni, che ha elaborato insieme ai ragazzi del laboratorio un testo teatrale prendendo a spunto il teatro di Pirandello, dovrà trovare un’altra collocazione. Il cambiamento è stato improvviso e imprevisto per tutti. Tuttavia il lavoro quotidiano ci sostiene nel migliorare lo stato delle cose e ad essere parte attiva del cambiamento, grazie alle idee ed al contributo di ciascuno”.