I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Fase 2 a Marino, Colizza: “Abbiamo grande opportunità, ma serve responsabilità”

Marino, Colizza risponde a Libanori, Volpi e Proietti: "Una ...MARINO (attualità) - Stilata la road map delle riaperture, grande prudenza sui parchi visti come luogo di aggregazione 

ilmamilio.it 

Dal Movimento 5 Stelle, in nome e per conto del sindaco di Marino, riceviamo e pubblichiamo.

“Ci stiamo avviando a vivere la FASE 2 di questa emergenza ed è doveroso aggiornare la cittadinanza su alcune delle novità che da lunedì 4 maggio faranno parte della nostra vita quotidiana.

In considerazione della ripresa di alcune attività lavorative (non di prima necessità), la spesa tornerà ad essere libera senza (necessità di) seguire un ordine alfabetico. Questo è un momento di ulteriore prova della nostra responsabilità, nel mantenere i comportamenti che sino ad oggi ci hanno consentito di tenere sotto controllo l'andamento del COVID-19 sul nostro territorio, e l'appello alla responsabilità è fondamentale nell’affrontare questo periodo che poi ci condurrà alla FASE 3.

Dal mercoledì 6 maggio, con gli ingressi contingentati, riaprirà il cimitero comunale perché doveroso e necessario poter ritornare a far visita ai i propri estinti.

Già da un paio di giorni sono riprese le attività di servizio del Verde Urbano per strade e parchi, attraverso lavori di pulitura delle strade, dei marciapiedi e delle aree verdi. E stato possibile riprendere da poco questo importante servizio poiché siamo riusciti a garantire le fondamentali condizioni di sicurezza dei lavoratori.

todis montecompatri banner ilmamilio

Ripartiamo dai Parchi: Mi preme sottolineare di pensare al parco come momento di aggregazione sociale e non di semplice fuga dalla quotidianità, per questo lanceremo un'idea progettuale nella quale sono invitate tutte le associazioni volontarie, ma anche singoli cittadini, che vedono sospese le loro attività didattiche e ricreative a presentare dei progetti. Vorrei che i parchi diventino l'agorà della nostra comunità, sempre nel rispetto di normative vigenti in materia sicurezza sul COVID-19, pertanto, come saprete, il DPCM scarica sulle spalle dei Sindaci e quindi della Polizia Locale, il controllo degli accessi e il divieto di assembramenti, comunque siamo in grado di assicurarne lo svolgimento.

Questa è un'occasione per rimettere in circolo quelle energie, quelle idee, quelle potenzialità e anche quelle volontà di trasmettere e di condividere con gli altri un'occasione di crescita delle relazioni sociali e personali nella nostra città.

Un'occasione veramente grande che vorrei favorire e che vorrei curare in condivisione con tutte le realtà associative e sportive sempre in un'ottica del rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza personale.

Le crisi sono lette sempre in due modi, c’è chi la vede come la fine di qualcosa, mentre io preferisco vederla insieme a voi come una possibilità di un nuovo Umanesimo, di una nuova fase di condivisione tra i cittadini.

Credo che abbiamo le energie, anzi ne sono sicuro, perché lo abbiamo dimostrato in questi lunghi giorni di lockdown, per affrontare il tutto con rinnovato spirito e nella consapevolezza nel rispetto dell'altro, ma soprattutto nel fatto di andarci anche appropriare come comunità di spazi che erano forse dimenticati nella loro valenza sociale.

Oggi in realtà abbiamo la possibilità, avendo tante aree aperte, di farle vivere ed assicurare ai fruitori  un arricchimento personale e umano, ma soprattutto la sicurezza dei luoghi che andiamo a frequentare.

Sarà bellissimo ascoltare e ricevere i vostri progetti, sarà bellissimo poi dargli corpo, c'è bisogno di tutti voi, perché solo uniti e solo come comunità noi usciremo da questa situazione e ne usciremo sicuramente migliori”.