I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Albano: i commercianti consegnano le chiavi delle attività al Comune, a riceverli sindaco e vicesindaco. Aperto tavolo di confronto

ALBANO (attualità) - Le parti in causa si sono confrontate, sindaco e vicesindaco hanno dato la loro disponibilità a fare tutto il possibile per aiutare una categoria messa in ginocchio dalla crisi Coronavirus

ilmamilio.it 

Sono stati ricevuti alle 12 dal sindaco di Albano Nicola Marini i due rappresentanti dei commercianti delle 300 attività commerciali di Albano, Cecchina, Pavona,  presenti con Davide Cammerata di Albano e Mascia Iazzetta di Cecchina. Il sindaco Nicola Marini e il vice sindaco Maurizio Sementilli, hanno assicurato loro tutto l'appoggio necessario come amministrazione comunale, cercando di trovare soluzioni per annullare le tasse comunali, dove potranno, e non fargli pagare l'eventuale spazio di suolo pubblico nei mesi estivi, per poterli aiutare al rilancio una volta che potranno riaprire il 1° giugno. I due rappresentanti dei commercianti hanno ringraziato il sindaco e il vice sindaco, e gli hanno consegnato simbolicamente le 310 chiavi di tutte le attività commerciali di Albano, Cecchina e Pavona.

"Un gesto simbolico, per un segno tangibile per cercare di tenere alta l'attenzione sulle nostre attività produttive, hanno detto Cammerata e Iazzetta, dove anche i cittadini e l'amministrazione comunale, potranno fare qualcosa di concreto al momento della ripartenza che sarà molto dura ". 

Il sindaco Marini ha detto ai presenti : "I negozi e il commercio, sono sempre stati molto importanti e il fiore all'occhiello del nostro paese, il commercio e i negozianti  sono la linfa vitale della nostra cittadina, da parte nostra come amministrazione comunale, daremo tutto il nostro appoggio per facilitare la riapertura e azzerare le tasse comunali dove è possibile".

I due rappresentanti dei negozianti, sono stati invitati anche alla conferenza dei servizi di domani pomeriggio in comune con alcuni dirigenti e assessori comunali, al fine di trovare intese comuni e facilitazioni per il rilancio del commercio a partire dai prossimi giorni.

todis montecompatri banner ilmamilio