I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Lazio, Di Bernardino: "Arresti compiuti in provincia di Latina per sfruttamento braccianti indica fenomeno caporalato presente"

capolralatoROMA (politica) - Il punto dopo l'operazione delle forze dell'ordine.

ilmamilio.it - nota stampa

"Gli arresti compiuti oggi dalla Polizia di Stato nella provincia di Latina per reclutamento e sfruttamento di braccianti indicano che il fenomeno del caporalato è ancora un male presente nel territorio. Il sistema criminale emerso dalle indagini conferma che come Regione Lazio dobbiamo continuare ad andare avanti con gli interventi promossi e in particolare continuare a intervenire contro la pratica del reclutamento e dei trasporti illegali e contro rapporti di lavoro sottopagati". Così Claudio Di Bernardino, assessore al lavoro e nuovi diritti

"Con la sperimentazione messa in opera da questa estate nella provincia di Latina - prosegue - abbiamo attivato degli sportelli dedicati all'agricoltura nei centri per l'impiego e creato una App - Fair Labor - per il corretto incontro tra la domanda e l'offerta di lavoro. Anche per il 2020 abbiamo messo a disposizione, per gli iscritti all'App e con un contratto di lavoro in agricoltura, il servizio di trasporto gratuito sui mezzi Cotral della Provincia di Latina che consente di raggiungere il posto di lavoro in sicurezza. E abbiamo affiancato una comunicazione in 5 lingue per far arrivare il nostro messaggio davvero a tutti. Non ultimo abbiamo previsto degli incentivi economici ai datori di lavoro per assumere la manodopera agricola".

"Azioni, queste, definite in un accordo sia con le organizzazioni datoriali che sindacali - continua e conclude - e inserite in una legge regionale votata dal Consiglio. Il prossimo passo, che tra pochi giorni esporremo con maggiori dettagli, è quello del rifinanziamento delle misure per potenziare il trasporto dei lavoratori - che in questo momento legato all'emergenza sanitaria è stato fortemente ridimensionato - e mettere a disposizione nuovi incentivi per le assunzioni in questa fase di emergenza Covid 19. Alla Polizia di Stato va il nostro ringraziamento per l'operazione”.