I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Coronavirus, Ariccia: la situazione. Sei persone sono guarite

Ariccia, molte iniziative in campo sociale per fronteggiare Covid19ARICCIA (attualità) - Il punto della situazione in città

ilmamilio.it

26 è il numero complessivo delle persone interessate dal COVID19 dall'inizio della pandemia presso la città di Ariccia. 6 persone sono guarite; una signora è deceduta; 7 pazienti sono attualmente ricoverati in diverse strutture; le restanti sono presso il proprio domicilio. Questo quanto comunicato dalle autorità cittadine a ieri.

"Il laboratorio analisi di Genzano - afferma il vicesindaco Elisa Refrigeri - che tutti noi abbiamo desiderato, è attivo e sta processando un numero di tamponi pari circa a 400 al giorno. La Polizia Locale ha avviato un monitoraggio delle strutture socio - assistenziali presenti sul territorio, nonché sulle RSA, contattando le strutture, rilevando il numero dei pazienti assistiti e raccogliendo le dichiarazioni dei gestori in merito allo stato di salute degli stessi. Al momento non sono stati rilevati problemi. Ad ogni modo sono personalmente in costante contatto con il Direttore Sanitario della ASL RM 6, Dott. Narciso Mostarda, il quale anche ieri sera ha confermato che continueranno le indagini epidemiologiche nelle RSA e nelle strutture socio - assistenziali, dando priorità a quelle che hanno presentato già dei problemi legati alla gestione di pazienti positivi al COVID19".

"Osservo ancora tentativi di istigazione all'odio - sottolinea Refrigeri -  perseguiti strumentalizzando la drammaticità del momento e dell'attuale situazione economica di molti cittadini per criticare senza sosta. Una sola cosa mi sento di dire questa sera, mostrate rispetto per le vittime del COVID e per chi oggi versa in condizioni di oggettiva difficoltà. L' amministrazione sta facendo il possibile, con l'aiuto prezioso dei volontari del terzo settore e della protezione civile che non finirò mai di ringraziare, cercando di migliorare giorno dopo giorno e tenendo conto della tempestività con la quale è necessario agire nel rispetto delle norme vigenti".