I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Grottaferrata: quel negozio aperto in centro che proprio non poteva essere aperto

grottaferrata earth1 ilmamilioGROTTAFERRATA (attualità) - La segnalazione di un cittadino, con tanto di foto. "Una vergogna, tutti fanno sacrifici enormi e c'è chi se ne frega"

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Una segnalazione che, prima di essere rivolta al nostro giornale con tanto di foto documentali, è stata presentata alla polizia.

Un negozio del centro storico di Grottaferrata, di quelli che per effetto dei decreti governativi non potrebbero essere aperti, che invece aveva le saracinesche alzate e, addirittura, alcuni clienti al proprio interno.

comeDonare ilmamilio

"Una cosa vergognosa - dice il cittadino che ci ha segnalato l'accaduto -, perché la stragrande maggioranza dei cittadini sta compiendo sacrifici per rispettare le regole di sicurezza ed invece c'è chi non sembra curarsene. Non solo: c'è una vasta platea di commercianti e di operatori della ristorazione che sono stati costretti a chiudere, per le norme di contenimento dell'epidemia, le proprie attività e con grande dignità e sacrificio stanno rispettando le regole. Questo purtroppo, e le foto parlano chiaro, non vale per tutti: c'è sempre qualcuno che pensa di essere più furbo degli altri. Così non funziona, così non ne usciamo più e rischiamo di vanificare gli sforzi che tutti facciamo per colpa di qualche incosciente".

Un atteggiamento fortemente irresponsabile che purtroppo sembra confermato proprio dalle foto inviateci dal cittadino criptense e che si riferiscono, a quanto relaziona il cittadino, ai giorni 6 e 7 aprile. Un episodio che merita di essere stigmatizzato.

LEGGI Grottaferrata - Così si pulisce e si fa l'inventario (o si lavora) in un negozio ai tempi del coronavirus

N.B.: La redazione de ilmamilio.it ha deciso di non pubblicare le foto ricevute nel rispetto della privacy e a tutela di soggetti terzi. La redazione si dissocia fermamente da eventuali commenti social.

Immagine da earth.google.it

Ultimo aggiornamento ore 16,30

 

Commenti   

0 #3 noicheNON 2020-04-11 08:30
crediamo alle coincidenze e neppure al destino, vediamo che nell'ultima pagina (7\10 aprile) de ilmamilio per Marino vengono pubblicati 3 aggiornamenti sul numero dei positivi
Mentre sull'ultima pagina (7\10 aprile) per Grottaferrata non viene pubblicato nessun aggiornamento
Considerando che l'Asl rom6 è quella con il maggior numero di positività riscontrate, la domanda è: perché?
Da quando la malapolitica a Grottaferrata è verità evidente, impossibile che sorgano partiti&fazioni proOcontro? Invece a Grottaferrata i politicanti disputano continuamente (anche su ilmamilio) se a mezzogiorno sia giorno o notte.....anziché comunicare alla Comunità la situazione giornaliera della pandemia
Dimostrato che la verità dei fatti non cancella il diritto alla privacy e la tutela verso terzi, ci batteremo fino all'estremo affinché "chiunque" possa esprimerla
p.s. senza dissociazione, ma fermamente voltair...iani
Citazione
+1 #2 grottaferratamia 2020-04-10 21:00
il sindaco luciano andreotti ha capito quale è il negozio di cui si parla?
I consiglieri comunali, soprattutto di maggioranza, hanno capito quale è il negozio di cui si parla?
Citazione
+1 #1 noicheNON 2020-04-10 15:00
crediamo alle coincidenze e neppure al destino, crediamo che in casi e momenti come questi la privacy non sussista, altro è la tutela verso terzi...... c'è 'comunque la possibilità di opacizzare i volti :lol: ;-)
Crediamo inoltre che la denuncia del Cittadino andasse sostenuta anche con la ragione sociale, con il settore merceologico e il numero civico
Anche l'eletto 17 ha abusato del suo ruolo momentaneo per conoscere le generalità dei Cittadini positivi al virus
Un colpo tremendo alla privacy personale e..., senza tutele per i terzi (famigliari soprattutto)
C'è un'altra considerazione da fare: i controlli a chi spettano?
Oppure è un altro esempio del coacervo delle situazioni paesane?
Questa mattina a Marino presso 2 supermercati è stato accertato, documenti alla mano, il rispetto dell'ordinanza che determina quali iniziali dei Cognomi avessero il diritto ad entrare
Cacchio, allora i controlli si possono fare?
Citazione