I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Monte Compatri - Ferri, Masi e Moriconi: "Sui buoni spesa delusi per bocciatura nostre proposte"

ferri moriconi masi montecompatri ilmamilioMONTE COMPATRI (politica) - Una nota dei tre consiglieri comunali che avevano presantato alcune richieste per la gestione del sostegno alle famiglie in difficoltà

ilmamilio.it

Da Francesco Ferri, Elio Masi e Irene Moriconi i merito all'ultima commissione consiliare riceviamo e pubblichiamo.

"Continueremo a tendere la mano ma è grave non aver accolto le nostre semplici proposte sull'utilizzo dei buoni spesa

Così si rischia solo di andare ad ingrassare la grande distribuzione.
Lo Stato ha già erogato al Comune di Monte Compatri oltre 88.000 da destinare all'iniziativa "Buono Spesa".
Buoni che devono garantire un sostegno economico per chi si trova in una situazione di disagio.
QUESTE LE NOSTRE RICHIESTE:
Il rimborso dei Buoni Spesa deve avvenire entro 15 giorni. No a cadenza mensile. Si rischia il rimborso degli stessi addirittura dopo 40 giorni. 
Il valore del singolo "buono spesa" deve avere "tagli minori", 
No a buoni da 50 €. 
Si garantisce maggiore progressività e soprattutto un maggior utilizzo degli stessi con i negozi di vicinato.
Necessario inoltre un controllo puntuale sull'utilizzo dei Buoni Spesa con misure semplici ed efficaci.
Con la consapevolezza che in un'emergenza senza precedenti le idee e i suggerimenti fanno parte di quel sentito sentimento di responsabilità politica".