I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

METEO – Altra FIONDATA FREDDA sull’Italia. Calo termico e tempo stabile su Castelli e hinterland. NEVE in Appennino

foglie brina ilmamilioFRASCATI (meteo) - La primavera stenta a decollare: sembra più inverno ora che a febbraio

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

La posizione anomala di un campo di alta pressione tra le Isole Britanniche e la Penisola scandinava favorirà una nuova discesa di un impulso freddo direttamente dalla Russia verso i Balcani. L’aria fredda si riverserà anche sull’Italia apportando un nuovo calo delle temperature a tutte le quote e neve a quote basse sulle regioni adriatiche e al sud. Sul Lazio giornata variabile con qualche rovescio sui settori interni con neve a quote medie in graduale calo verso fine giornata sui settori appenninici. Tempo stabile e soleggiato a metà settimana ma con fredde correnti nord-orientali e clima freddo nella notte e al primo mattino.

Previsioni meteo nel dettaglio sul comparto romano e dei Castelli. La giornata di martedì 31 marzo sarà caratterizzata da diffusa variabilità con cieli molto nuvolosi o coperti al mattino e qualche rovescio relegato ai settori centro-orientali del comparto romano e dei Castelli. Quota neve intorno ai 1.500 metri in calo nel corso della giornata sotto i 1.000 metri ma con tendenza a graduale cessazione dei fenomeni. Tra il pomeriggio e la sera graduale miglioramento con ampie schiarite a partire dai settori settentrionali del Lazio.

GIERREauto 0220

Temperature massime stazionarie o in lieve diminuzione. Minime in calo ovunque. Venti moderati in rinforzo dai quadranti settentrionali. Nella giornata di mercoledì primo aprile tempo stabile e soleggiato ovunque. Molto freddo al primo mattino con minime sotto i +5°C, massime stazionarie ed intorno ai +15°C. Venti deboli nord-orientali con locali rinforzi in corrispondenza dei crinali appenninici. Giovedì 2 aprile giornata stabile sul Lazio con il passaggio di qualche innocua nube. Tempo complessivamente asciutto e temperature massime in lieve ripresa. Minime stazionarie e fredde intorno ai +5°C. Ventilazione debole di direzione variabile.

Primavera che al momento non sembra decollare sull’Italia con il flusso perturbato bloccato a causa della presenza dell’alta pressione. Pertanto la variabilità climatica che segna questo periodo è inibita da un anomalo flusso freddo nord-orientale, tipico della stagione invernale.

Gianluca Caucci, meteorologo

 

Foto di Perez Vöcking da Pixabay