I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Monte Compatri, il sindaco D'Acuti: "Mascherine: modifiche al sistema di consegna: distribuzione da martedì 31 marzo"

MONTE COMPATRI (attualità) - Le prime mille mascherine saranno date, come comunicato ieri, a persone over 75, in base agli elenchi in possesso dei volontari e senza bisogno di prenotarsi

ilmamilio.it - nota stampa

Comunicazione del primo cittadino di Monte Compatri.

"Modifiche al sistema di consegna delle mascherine: i dispositivi per prevenire il contagio da COVID-19 saranno distribuiti a casa direttamente dalla Protezione Civile beta 91 Monte Compatri a partire da martedì 31 marzo.

Le prime mille mascherine saranno date, come comunicato ieri, a persone over 75, in base agli elenchi in possesso dei volontari e senza bisogno di prenotarsi.

Dispositivi che saranno consegnati anche a cittadini immunodepressi e in condizioni di salute fragile: solo per loro è attivo un sistema di richiesta e prenotazione online, scrivendo una e-mail all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., cui allegare idonea certificazione.
Anche per queste persone la consegna è a domicilio.

Ci scusiamo per il disagio e le modifiche, ma questa scelta è dettata da esigenze organizzative.

Colgo l'occasione per fare chiarezza sul numero di mascherine: contattato il dipartimento regionale di Protezione civile, ci è stato confermato che sono stati consegnati mille dispositivi per errore nella compilazione degli elenchi, con comunicazioni mai pervenute al Comune Di Monte Compatri. Fatto che è accaduto anche in molte altre cittadine del territorio.

Dovrebbero arrivare dalla Regione Lazio, nelle prossime ore, come comunicato telefonicamente, altre mille mascherine che distribuiremo sempre alle persone più esposte ai rischi di contagio da coronavirus.

Voi, però, ricordate che è importante restare a casa".

GIERREauto 0220