I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Albano Laziale, Urban Wins: martedì 3 ottobre secondo incontro pubblico in Comune sulla gestione dei rifiuti

 ALBANO LAZIALE (eventi) - Appuntamento martedì 3 ottobre alle ore 14.30 a Palazzo Savelli.

 

ilmamilio.it - comunicato stampa

cioli2Clicca sull'immagine: 100 anni porchetta Cioli

 Martedì 3 ottobre, dalle ore 14.30 alle ore 17.30, presso Palazzo Savelli in Piazza della Costituente, 1 , si terrà il secondo incontro pubblico (Agorà Face to Face) del progetto europeo Urban Wins, al quale il Comune di Albano Laziale partecipa in qualità di Città Pilota. L’iniziativa, finanziata dal Programma Ricerca e Innovazione Horizon2020, si prefigge l’obiettivo di progettare e implementare piani strategici, innovativi e sostenibili per la riduzione e la gestione dei rifiuti in vari contesti urbani. Al progetto partecipano partner di sette Paesi diversi (Italia, Germania, Spagna, Portogallo, Romania, Svezia e Austria).

Clicca sull'immagine per scoprire Petra 2011

selasai mam

La Città Metropolitana di Roma Capitale è tra i nove partener italiani, insieme a varie Università, Istituzioni e Fondazioni. Oltre ad Albano Laziale, sono coinvolte altre sette città europee: Cremona, Pomezia, Torino, Bucarest, Leiria, Sabadell e Manresa. Durante l’Agorà di martedì prossimo si incontreranno cittadini, imprenditori, liberi professionisti e mondo dell’associazionismo e tutti gli stakeholder del territorio che diranno la loro opinione su tematiche inerenti la gestione e il ciclo dei rifiuti.Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura

 Pertanto sarà promosso ed incoraggiato il confronto per creare soluzioni e promuovere schemi di consumo e produzione più sostenibili. All’Agorà di martedì prossimo, ne seguiranno altre sino alla scadenza del progetto, prevista per giugno 2019, attraverso le quali gli stakeholder potranno esprimere la loro opinione sulle tematiche inerenti la gestione e il ciclo dei rifiuti.