I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Ciampino, il Pd non ci sta: “Ballico mente sul bilancio”

CIAMPINO (politica) - I "Dem" rispondono alle accuse del primo cittadino

ilmamilio.it - nota stampa

Riceviamo e pubblichiamo dal Partito Democratico di Ciampino.

“Per il 25 e 26 marzo prossimi è convocato il Consiglio comunale, per la prima volta con le modalità on line, per l'approvazione del bilancio di previsione 2020/2022.

Una reazione troppo stizzita quella della Sindaca Ballico che deplora, in un comunicato ufficiale di oggi, la presentazione di una “pregiudiziale” all'approvazione del bilancio comunale 2020/2022 da parte del gruppo Diritti in Comune, ed a cui i consiglieri comunali del Partito Democratico hanno aggiunto le proprie firme.

Rivendichiamo con forza la scelta del Partito Democratico di Ciampino di sottoscrivere la pregiudiziale presentata da Diritti in Comune, rimandando al mittente l’accusa infondata e pretestuosa di essere irresponsabili di fronte al momento drammatico, determinato dall’emergenza sanitaria in atto.

La Sindaca vuole far credere che senza bilancio approvato l’Amministrazione non sarebbe in grado di effettuare le spese urgenti connesse all’emergenza Covid-19.

E’ una bugia! L’Amministrazione, anche in esercizio provvisorio, può fare variazioni sui capitoli di spesa o addirittura istituire nuovi capitoli ad hoc per contrastare l’emergenza, attingendo dal Fondo di Riserva. E per questi provvedimenti potrebbe contare sul completo appoggio dei Consiglieri del PD.

Il Governo, come era normale che fosse, ha prorogato i termini per la presentazione del bilancio, proprio in considerazione della drammatica situazione.

E l’Amministrazione cosa fa? Invece di avvalersi della proroga al 31 maggio per costruire un bilancio il più possibile rispondente al momento di difficoltà che stiamo vivendo, approfitta della confusione per approvare un bilancio poco chiaro e su cui ci sono forti dubbi in relazione agli equilibri.

Il Partito Democratico ritiene necessario adeguare questo strumento fondamentale dell’Amministrazione,  perché al momento nessun capitolo di spesa e nessun provvedimento ad hoc è previsto nella proposta di bilancio presentata dall’Amministrazione Ballico per fronteggiare l'epidemia Coronavirus.  E questo avremmo voluto fare con la pregiudiziale, dare a tutti il tempo di discutere una proposta di Bilancio più adeguata al momento.

GIERREauto 0220

Invece rischiamo di approvare un bilancio “vecchio”, perché scritto prima dell'insorgere dell'epidemia e che pertanto non tiene conto di uno scenario economico nazionale e cittadino radicalmente diverso. Basti pensare ad una previsione d'entrata di € 120.000,00 dall'imposta di soggiorno con tutti gli alberghi e bed & brekfast ciampinesi alle prese con presenze falcidiate e le prenotazioni in massima parte disdettate. Basti pensare alla previsione di incremento dei proventi dell'addizionale comunale IRPEF di € 300.000,00, purtroppo irrealistica rispetto alla gelata che temiamo si abbatterà sui redditi delle famiglie ciampinesi.

 Non tiene conto inoltre dell'opportunità che solo ora, grazie al decreto “Cura Italia”, è data ai Comuni di dirottare tutti i proventi delle concessioni edilizie all'emergenza sanitaria in corso.

Alla Sindaca facciamo presente che può, anzi deve, fronteggiare l'emergenza con tutti gli strumenti a disposizione: faccia tutto quello che c'è da fare, e troverà nel Partito Democratico un aiuto.

La Sindaca inoltre, nel suo attacco ad personam di questa mattina, dimentica di comunicare alla Città, come i consiglieri del partito Democratico  Pazienza, Colella, Perandini, nonché i consiglieri Rose, Sisti e Balzoni abbiano dato, già da tempo, la loro disponibilità a ratificare in Consiglio comunale il ricorso al fondo di riserva per le spese necessarie e indifferibili per contrastare questa grave emergenza(D.P.I., mascherine, disinfettanti, sanificazione, pasti caldi agli indigenti, ecc)

Facciamo un appello alla Sindaca, convinti che sia sempre in tempo a tornare sui propri passi: metta da parte per un po’ la disputa politica e accetti l’aiuto che viene offerto dalle opposizioni; tre commissioni di 30 minuti ciascuna non sono sufficienti per approfondire ed avanzare proposte sul bilancio, proposte tra l’altro sempre rimandate al mittente come quella di sospendere il pagamento del parcheggio nelle strisce blu.

Tra l’altro la commissione tecnico urbanistica per l’analisi del piano triennale delle opere pubbliche, propedeutico all’approvazione al bilancio, non è mai stata convocata.

Ci stia a sentire, valuti questa proposta, elabori insieme a noi un bilancio meno incline ai grandi annunci di strade nuove e nuovi ponticelli, e più vicino alle grandi emergenze economiche sociali che le famiglie andranno ad affrontare.

Questo è il momento dell’unità e della responsabilità: il Partito Democratico è a disposizione per parlare di proposte concrete e soluzioni amministrative.

Su questo vogliamo confrontarci con Lei, invece di trovarci nuovamente di fronte ad una contrapposizione così forte e spregiudicata sui social, pratica a cui ormai Lei ci ha abituato.

Questo si, che è irresponsabile e non consono al ruolo che Lei ricopre”.