I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Genzano, Zoccolotti: “Preoccupato per le mie aziende e per i lavoratori, ma la salute è più importante”

GENZANO (politica) - La riflessione del candidato sindaco del centrosinistra 

ilmamilio.it 

Pubblichiamo una nota del candidato sindaco Carlo Zoccolotti, di professione imprenditore.

La settimana da poco conclusa ha segnato uno dei punti più drammatici nella storia del nostro Paese. Mi viene spesso chiesto se sono preoccupato. Certo, nel mio piccolo sono preoccupato. Sono preoccupato per le prospettive delle nostre due aziende e dei 40 lavoratori che impieghiamo, per le loro famiglie, così come per i nostri clienti e fornitori. Ad oggi però, non riesco a pensare a nient'altro che alla salute di tutti. Alla salute del figlio di 4 anni immuno-depresso di Yacouba, della figlia appena nata di Denis, dei nonni di Leonardo, a quella di tutta la nostra società, indipendentemente da etnia, sesso ed età.

Tranquillizzare, in questo momento, è un compito assai difficile. Il nostro futuro, quello individuale e quello collettivo, è ricco di incognite, nessuno può negarlo. Ma senza retorica vi dico: mai come in questi giorni mi sento fiducioso. Nella più grande tragedia del nostro tempo, l'Italia tutta e in particolare Genzano ha risposto presente, ha dimostrato di avere energie e risorse straordinarie e le ha messe in campo per far fronte all'emergenza. Questa reazione è lo stimolo più grande ad avere fiducia.

Ma _fiducia_ dev'essere una parola chiave anche in queste difficili giornate di quarantena. In un mondo in cui l’informazione è alla portata di tutti e tutti abbiamo un luogo in cui esprimerla, è forte la tentazione di mettere in discussione costantemente l’operato di chi governa.

Credo sia nostro responsabilità come classe politica rinnovare nella società la fiducia nelle istituzioni pubbliche, a ogni livello, e in tutte le persone che con il loro lavoro ci consentono di rimanere al sicuro nelle nostre case. Nostro contribuito essenziale come cittadini, quindi, è quello oggi di rispettare le norme su cui la comunità scientifica di tutto il mondo è d'accordo, in primis USCIRE DI CASA IL MENO POSSIBILE. È così che possiamo fare la differenza, la salute pubblica dipende da noi, da questa piccola azione.

GIERREauto 0220

Nell’ultima settimana ci siamo confrontati a lungo con il comune e con molte delle attività commerciali aperte per garantire servizi necessari. Ci tengo a ringraziarle tutte per la disponibilità e la collaborazione. Purtroppo, abbiamo constatato come alcuni concittadini ritengono ancora urgenti attività come smaltire sfalci o ritiri di rifiuti ingombranti che magari sono in casa da anni. Ci sarà tempo per andare all’isola ecologica, e anzi da subito stiamo ragionando su soluzioni per chi avrà avuto queste esigenze in questo periodo da applucare subito quando tutto questo sarà finito. Ma oggi la salute degli operatori viene prima di tutto, su questo non si può e non si deve transigere.

Noi abbiamo avuto, in questa tragedia, una piccola fortuna che i nostri concittadini del nord Italia non hanno avuto: qualche giorno in più per provare a prepararci a questa situazione drammatica.

Oggi inizia una nuova settimana, ricordiamoci di questa piccola fortuna e resistiamo saldi nelle nuove abitudini, scomode ma assolutamente fondamentali.

Un abbraccio, per ora a distanza.
Ma solo per ora”.