I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Il vescovo di Frascati "vieta" ai sacerdoti le messe feriali in streaming

FRASCATI (attualità) - "Riserviamole alla domenica ma evidenziamo la differenza con le funzioni reali"

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Una lettera, datata 14 marzo, con la quale il vescovo di Frascati, monsignor Martinelli, ha sostanzialmente vietato ai sacerdoti della diocesi tuscolana di celerare Sante Messe in streaming nei giorni feriali.

"Riserviamo la Santa Messa in via informatica alla sola domenica", scrive il vescovo. Mettendo i sacerdoti in guardia dal rischio che i fedeli non comprendano la differenza tra una Messa seguita dal vivo, in chiesa (cosa al momento non permessa per colpa del coronavirus) da una Messa seguita in streaming.

LEGGI La messa celebrata in diretta web dal vescovo di Frascati. "Davanti ad una chiesa fermiamoci qualche istante a pregare"

GIERREauto 0220

"Valorizziamo - dice ancora monsignor Martinelli - altre forme di preghiera come la liturgia delle ore, la lectio divina, il rosario". Il timore del pastore tuscolano è che, insomma, i fedeli si abuitino a forme insolite di celebrazioni, seduti sul proprio divano.

Una misura che, circolata in queste ore in ambienti religiosi, non è però piaciuta a diversi fedeli. "Siamo anziani e malati, siamo costretti a stare nelle nostre abitazioni: seguire la Santa Messa è motivo di conforto e partecipazione. Non capiamo questa direttiva".