I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Coronavirus, l'ordinanza del sindaco di Frascati: recepito il decreto Conte

FRASCATI (attualità) - Negozi ed attività commerciali chiuse alle 18 ad eccezione della media e grande distribuzione

ilmamilio.it - nota stampa

Nel pomeriggio di oggi, il Sindaco di Frascati Roberto Mastrosanti ha firmato la nuova Ordinanza, la n. 54 del 10 marzo 2020, con la quale l’Amministrazione recepisce le disposizioni del Decreto del Presidente del Consiglio, con il quale l’intero territorio nazionale è stato dichiarato zona protetta, per combattere il diffondersi di Covid-19 attraverso norme più stringenti valide in tutta Italia.

Il documento, oltre a rimarcare la necessità di rispettare in modo rigoroso quanto previsto dal citato D.P.C.M del 9 marzo 2020, conferma la chiusura e la sospensione delle attività dei centri anziani comunali sino al 3 aprile 2020, salvo nuova od ulteriori disposizioni, e ordina la chiusura al pubblico, dalle ore 18.00 alle ore 6.00 del giorno successivo, su tutto il territorio comunale, sempre fino al 3 aprile 2020, dei pubblici esercizi, dei circoli privati e delle attività commerciali tutte, comprese le attività artigianali di somministrazione di cibi e bevande (pizzerie, gelaterie, pasticcerie, ecc.) ad esclusione della media e grande distribuzione. GIERREauto 0220
Nell’orario di apertura ci sarà l’obbligo di osservare scrupolosamente le misure igienico-sanitarie, soprattutto riguardanti la distanza tra i clienti. Il controllo di tale obbligo è a carico dei responsabili delle attività commerciali. È consentita invece la consegna a domicilio di cibi e bevande negli orari di chiusura al pubblico.
Per il mercato giornaliero, che si svolge nei locali del Mercato Coperto, e per i mercati settimanali sono consentite solo le attività di vendita dei prodotti alimentari con l’obbligo, da parte degli operatori commerciali e dei clienti, di osservare scrupolosamente le misure igienico-sanitarie e le distanze di sicurezza.