I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

San Cesareo, intervento dei Carabinieri Forestali per gestione illecita di rifiuti speciali

SAN CESAREO (attualità) - rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni e lastre di eternit, in parte integre, in parte frammentate e frammiste agli altri rifiuti depositati al suolo, in parte impiegate nella costruzione di un muro.

ilmamilio.it

Oggi la Stazione Carabinieri Forestale di Palestrina ha segnalato all’AG due soggetti di nazionalità italiana per una violazione edilizia ed una gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, perché su di un terreno di circa 1,5 ha, nel Comune di San Cesareo, ove, in atti depositati al Comune, era prevista la realizzazione di un muro di cinta, sono risultati depositati in modo incontrollato rifiuti speciali costituiti da terre e rocce da scavo, in quantità tali da far configurare una variazione sostanziale delle quote altimetriche e conseguente modifica permanente dello stato dei luoghi, nonché rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni e lastre di eternit, in parte integre, in parte frammentate e frammiste agli altri rifiuti depositati al suolo, in parte impiegate nella costruzione di un muro.

GIERREauto 0220

Nella giornata di sabato 22 febbraio i militari delle Stazioni Carabinieri Forestale di Roma, Velletri, Segni, Palestrina, Guidonia e Rocca di Papa, dipendenti dal Gruppo Carabinieri Forestale di Roma hanno eseguito dei controlli mirati ai rivenditori di prodotti ortofrutticoli freschi allo stato sfuso, per verificare la corrispondenza con le norme di legge relative alla tracciabilità dei prodotti, alle norme di commercializzazione ed alle informazioni rese dai rivenditori al pubblico acquirente.

Nelle attività, svolte su alcuni punti vendita nel comune di Roma ed in alcuni centri della Provincia, i militari hanno accertato illeciti di natura penale ed illeciti amministrativi:

una violazione dell’art. 515 C.P. “frode nell’esercizio del commercio” per aver posto in vendita prodotti indicandone una provenienza non veritiera;

sei sanzioni amministrative per illeciti sulla tracciabilità dei prodotti e sulla correttezza delle informazioni sugli alimenti ai consumatori, per un importo complessivo di € 9.700,00;

due sequestri amministrativi di prodotti ortofrutticoli di vario genere, destinati alla vendita al dettaglio, per circa kg 50 in quanto privi di informazioni corrette sulla tracciabilità e sulla provenienza.

Nei giorni scorsi, i militari della Stazioni Carabinieri Forestale di Palestrina, Velletri, Manziana, Monterotondo, Guidonia, Vicovaro, dipendenti dal Gruppo Carabinieri Forestale di Roma, hanno accertato condotte illegali che hanno portato a contestare n. 23 sanzioni amministrative per le violazioni al D. Lgs. 152/2006, per un totale complessivo di 36.500,00 €, oltre al sequestro penale di n. 2 autocarri con cui i trasgressori effettuavano il trasporto di rifiuti speciali pericolosi e non senza le previste e prescritte autorizzazioni e/o comunicazioni.

Sempre nei giorni scorsi n. 11 le sanzioni amministrative per violazioni a danno di boschi e avifauna per un totale di 1.000,00 € circa e n. 2 sono state le segnalazioni all’A.G. connesse allo scorretto uso del suolo ed al mancato rispetto delle norme in materia di edilizia e tutela del paesaggio, con contestuale sequestro dei manufatti abusivamente realizzati.