I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Albano Calcio a 5, Serie C1: buona la prima col Futsal Isola

ALBANO LAZIALE (sport) - Si parte alla grande

ilmamilio.it - comunicato stampa

cioli2Clicca sull'immagine: 100 anni porchetta Cioli

Buona la prima per l’Albano Calcio a 5, impegnato nel girone A del Campionato di Serie C1. I calciatori, guidati dal tecnico Stefano Sette, hanno superato, fra le mura amiche del Pala Collodi di Albano Laziale, il Futsal Isola. Come previsto gli avversari dei biancorossi si sono dimostrati ostici e organizzati, soprattutto in fase difensiva e di ripartenza. A dimostrarlo l’inizio choc dei padroni di casa sotto di due gol dopo circa dieci minuti dall’inizio della gara. Ad accorciare le distanze ci ha pensato il capitano Giovanni Fels. Il pareggio è arrivato su rigore messo a segno da Simone Silvestri. La prima frazione di gara si è chiusa in equilibrio. Il secondo tempo, come il primo, non è iniziato nel migliore dei modi per l’Albano Calcio a 5 con il nuovo vantaggio degli ospiti.

A ristabilire l’equilibrio, è stato nuovamente Simone Silvestri che ha poi segnato anche il sorpasso del 4 – 3. L’Albano Calcio a 5 ha poi preso il largo con il 5 – 3 del nuovo acquisto Flavio Cotichini. In chiusura il 6 – 3 di Flavio Massimi. Uomo partita Simone Silvestri, autore di una tripletta: «Era importante cominciare nel modo giusto e credo che non ci sia modo migliore di una vittoria convincente – ha commentato il numero otto biancorosso – Siamo partiti bene imponendo subito il nostro gioco ma sprecando troppo sotto porta. Due disattenzioni poi ci hanno portato in svantaggio di due gol. Fortunatamente c’è stata una grande reazione da parte di tutto che ci ha permesso di capovolgere il risultato finale a nostro favore. Sicuramente c’è ancora tanto da lavorare ma credo che siamo sulla strada giusta». 

Clicca sull'immagine per scoprire Petra 2011

Clicca sull'immagine per scoprire Natura e architettura