I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Grottaferrata: la favola della "complanare", Pratone e l'urbanistica. A Carnevale ogni scherzo vale

convegno variante pratone ilmamilioGROTTAFERRATA (politica) - Tutto ruota attorno ai 3 milioni che Spena e Saccone (FI) dovrebbero far arrivare ai "Castelli"

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Un convegno di favole, tante, e dichiarazione d'intenti. Col tentativo, goffo e da vera ammucchiata, di coinvolgere un po' tutti i partiti con i quali in questi mesi il sindaco Andreotti ha occhieggiato e la certezza - dichiarata a questo punto - che i disegni urbanistici del sindaco Andreotti passino fortemente (ma guarda un po'!) per il Pratone.

Si dirà: a Carnevale ogni scherzo vale. E così sembra.

E così con la promessa di 3 milioni di euro (bruscolini per questo genere di cose) per realizzare la "complanare" (ma chi ha suggerito il nome al sindaco deve spiegarci bene "complanare" a cosa) Andreotti prova a puntare ancora forte su un quadrante di Grottaferrata dove negli scorsi anni si è costruito a rotta di collo. Ed anche più.

Leggere il comunicato diramato questo pomeriggio per credere.

GIERREauto 0220

"La viabilità dei Castelli Romani sarà il tema dell’incontro pubblico in programma sabato 15 febbraio alle ore 10,30 presso l’aula consiliare del palazzo municipale di Grottaferrata in piazzetta Eugenio Conti.

Fulcro dell’importante appuntamento sarà l’esposizione del progetto per la realizzazione del collegamento stradale via Anagnina – via Rocca di Papa nel territorio comunale di Grottaferrata che vedrà luce grazie al finanziamento di tre milioni di euro destinati all’implementazione del sistema viario castellano in seguito all’approvazione di un emendamento alla Legge di Bilancio proposto dall’onorevole Maria Spena e dal senatore Antonio Saccone che interverranno al centro del convegno.

Sono attese nel corso dell’iniziativa la presenza e il saluto dell’onorevole Antonio Tajani, presidente della Commissione Affari Costituzionali di Bruxelles e già alla guida del Parlamento Europeo nella scorsa legislatura.

Il sindaco di Grottaferrata, architetto Luciano Andreotti farà il punto sull’importanza e la strategicità del nuovo tratto di strada: un’opera attesa da oltre vent’anni e rimasta sempre ferma alla fase della progettazione le cui prime bozze risalgono addirittura al 1999.

Hanno annunciato la partecipazione al significativo momento di condivisione e informazione sul territorio: la senatrice Anna Maria Parente e il senatore Bruno Astorre, l’onorevole Gianni Sammarco, il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio, Giuseppe Emanuele Cangemi, il sindaco di Frascati, Roberto Mastrosanti, la sindaca di Rocca Priora, Anna Gentili, la vicesindaca reggente di Rocca di Papa, Veronica Cimino e l’assessore ai Lavori Pubblici della Città di Marino, Adolfo Tammaro.

L’evento sarà moderato da Federico Pompili, presidente della Commissione Lavori Pubblici del Comune di Grottaferrata.

La cittadinanza è invitata a partecipare".

Queste, insomma, le favole.

Visto il parterre istituzionale, all'appello sembra mancare solo il senatore 5 stelle Emanuele Dessì: proprio colui che da mesi, diciamo anni, chiede conto al sindaco in fatto di progetti ed urbanistica. Strano che Andreotti non lo abbia invitato...

LEGGI Grottaferrata, i 5 stelle: "Andreotti, altro cemento in arrivo? Il sindaco renda conto delle sue azioni ed intenzioni"

La favola di Andreotti sulla "complanare" di Pratone ricorda tanto quando l'ex sindaco Gabriele Mori (un altro caduto prima del tempo) promise la stazione ferroviaria di Villa Senni. Andreotti, per farsi supportare nel suo "progetto" conta insomma sui 3 milioni richiesti da Spena e Saccone - due senatori di Forza Italia che si trovano in Parlamento all'opposizione - chiamando un po' tutti gli altri a fargli da testimone.

Finalmente il sindaco Andreotti e la sua maggioranza spiegheranno, chiacchiere a parte, quali sono i disegni urbanistici per la città? Insomma: dov'è la ciccia?

 

Commenti   

0 #1 specchiospecchio 2020-02-14 08:17
delle mie brame, chi è il più cinico dal 2017?
È in queste occasioni che l'eletto17 da il meglio di se!
Dopo le "ruote" a seguito della inspiegabile elezione, il pavoneconjio continua a farle con i pavoni italici
Al maestro Abbado viene attribuito un commento sulla condizione culturale in Italia: "in Italia c'è troppa COTTURA e poca cultura"
A vedere tv&web è proprio così
A leggere i social&ilmamilio, pure
I cotti&stracotti politici la cultura la mangiano cruda
Citazione