I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Castel Gandolfo e Albano Laziale, insieme nel ricordo del bombardamento di Propaganda Fide e Foibe

CASTEL GANDOLFO (attualità) - Assieme alle istituzioni, anche gli studenti. Oggi pomeriggio la Marcia della Pace

ilmamilio.it

"La memoria, l'orrore, il ripudio, la verità dovranno sempre vincere sulla disinformazione, l'indifferenza e addirittura la negazione della storia. La violenza, la sopraffazione, il massacro di persone innocenti va ripudiata con tutte le nostre forze da qualunque parte provengano. Mai più". Così Milvia Monachesi Sindaco di Castel Gandolfo, che con queste parole ha dato inizio questa mattina alle celebrazioni per la ricorrenza dei bombardamenti di Propaganda Fide del 10 febbraio 1944 e del Giorno del Ricordo.

Questa mattina con gli studenti e le studentesse dell'I.C. Castel Gandolfo e con le scuole di Albano si è tenuta la visita alla mostra fotografica allestita da Ada Scalchi e Luciano Mariani con l'Associazione Vittime dei Bombardamenti di Propaganda Fide.

Alle 11 il corteo degli studenti accompagnato dal Sindaco Milvia Monachesi, dal Sindaco di Albano Nicola Marini, dal Direttore delle Ville Pontificie Andrea Tamburelli, da alcuni Consiglieri Comunali e dai rappresentanti dell'Associazione ha attraversato i giardini vaticani per arrivare al Palazzo di Propaganda Fide.

Oggi pomeriggio alle 14.45 partirà la Marcia della Pace che giungerà al Collegio Mater Ecclesiae per la deposizione della Corona Commemorativa. La mostra fotografica è visitabile fino al 12 febbraio nella Sala Consiliare del Comune di Castel Gandolfo.

GIERREauto 0220