I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Rocca di Papa, le ordinanze sul campo Gavini Lionello piombano dentro la campagna elettorale

Risultato immagini per rocca di papa campo gavini mamilioROCCA DI PAPA (attualità) – Un’altra ordinanza mette ala luce i problemi di una struttura che rischia di finire presto

ilmamilio.it

Un’ordinanza pubblicata il 5 febbraio 2020 dal settore lavori pubblici del Comune di Rocca di papa getta di nuovo ombre sul futuro del Lionello Gavini, il campo da calcio comunale in zona Campi di Annibale. Il documento, che segue quello già emesso dall’attuale vicesindaco Cimino prima del derby tra Real e Canarini del dicembre 2019, mantiene l'interdizione delcampo da calcio a 8 e del campo di calcetto, mentre per gli spettatori è posto un limite di 300 spettatori tra tribuna del campo centrale e posti in piedi.

Tali disposizioni rimarranno fino a quando non saranno compiuti i lavori di manutenzione straordinaria, che ad oggi non sembrano in fase di esecuzione.

GIERREauto 0220

Il problema maggiore ora è per le squadre di calcio della città, ovvero il Real e i Canarini (il prossimo anno giocheranno ancora in città?), sulle quali pesa l’obbligo di regolamentare gli accessi alla tribuna. In tutto questo c’è da chiedersi per quale ragione l’intera struttura sia in queste condizioni dopo anni di annunci sulla sua riqualificazione. Un recupero mai effettuato. Sotto accusa, nel dibattito cittadino e nei social, l'attuale amministrazione, ma anche quelle passate che non hanno risolto un caso che ora, dopo anni, sembra essere giunto al punto di crisi piuttosto acuto che rischia di diventare irreversibile in mancanza di alternative.

La vicenda ora finirà nel bel mezzo della campagna elettorale. Ma a pagare il prezzo più alto è comunque  solo la comunità di Rocca di Papa, che ora corre il serio rischio di veder deperire pericolosamente quello che dovrebbe un punto di socialità vitale e di aggregazione sportiva.