I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Ciampino, Testa: “Ballico & Co. fanno del vittimismo e dell’ideologia politica le loro armi, senza amministrare”

CIAMPINO (politica) - il consigliere comunale più votato alle passate elezioni critico sulla condotta amministrativa dell'attuale maggioranza 

ilmamilio.it - nota stampa

Dal consigliere comunale Mauro Testa, riceviamo e pubblichiamo.

“A Ciampino l’amministrazione comunale fa poco il suo lavoro di governo cittadino, mentre appare molto impegnata nel costruire sulla dialettica politica un’immagine di se stessa molto vittimistica, perseguendo, nel contempo, l’intento di far diventare la nostra città un laboratorio per la propaganda ideologica di una destra estrema.

Sono ormai passati nove mesi dalla nascita del governo Ballico, ma di questa amministrazione, oltre ad evidenti scivoloni, non si ricorda ancora qualcosa che dia un taglio chiaramente programmatico rispetto alle importanti questioni cittadine da affrontare.

Ci lascia a dir poco stupiti l’idea di far commemorare i nostri connazionali italiani, vittime innocenti di un totalitarismo, da parte di chi inneggia quotidianamente al ritorno del totalitarismo stesso, il signor Cappellari, revisionista del ventennio fascista.

Ma non si tratta solo di quest’unica questione.

Ricordiamo, ad esempio, che questa amministrazione ha fatto sponsorizzare le manifestazioni cittadine per il Natale e per la Notte Bianca da aeroporti di Roma, ossia dall’ente che intende sfruttare al massimo il nostro aeroporto per farlo diventare uno scalo ad ampio utilizzo, il che sarebbe davvero uno schiaffo verso chi combatte da anni per evitare questo e salvaguardare la salute di tutti i cittadini.

GIERREauto 0220

Sommando dunque la scarsa incisività sul tessuto cittadino (per quanto riguarda una programmazione amministrativa), la superficialità ed il pensiero orientato verso sponsorizzazioni con inviti chiaramente propagandistici e la veste che assume la maggioranza di questo paese (cioè quella della vittima sacrificale rispetto a persone che fanno notare cose che un’amministrazione democratica non dovrebbe fare), si ha infine una visione completa della città di Ciampino e di chi l’amministra in questo periodo.

Naturalmente non si può stare fermi ed inermi rispetto al ritorno di una forte propaganda di una destra revisionista. Per questa ragione noi tutti aderiremo alla manifestazione antifascista che si terrà sabato 8 febbraio, alle ore 16:00, davanti alla sala consiliare, invitando ad essere presenti anche tutte le persone che, come noi, si riconoscono nella democrazia e che combattono ideologicamente i totalitarismi”.