I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Ciampino, Testa: “Presto aprirà l’ambulatorio pediatrico di cure primarie”

CIAMPINO (politica) - la soddisfazione del consigliere comunale più votato alle ultime elezioni

ilmamilio.it - nota stampa

Riceviamo e pubblichiamo dal consigliere comunale Mauro Testa

“L’ambulatorio pediatrico di cure primarie sta diventando finalmente una realtà, grazie alle forze politiche ed alla raccolta firme dei nostri cittadini.

La città di Ciampino sta per vivere un nuovo importantissimo momento, l’apertura dell’ambulatorio di cure pediatriche presso il centro di via Francesco Baracca, che sarà operativo durante il fine settimana.

Per comprendere l’importanza di questo risultato basta pensare alle più di 4000 firme raccolte ai banchetti organizzati dalla Lista Civica Insieme con Mauro Testa ed il Partito Socialista , insieme all’interessamento di tutti gli enti:

- regionali (con la giunta Zingaretti)

- comunali (con la precedente giunta Terzulli e l’attuale Ballico)

- sanitari (l’Asl RMH6)

che hanno sostenuto questo importante progetto.

Il percorso è iniziato circa un anno e mezzo fa, quando venne aperto l’ambulatorio di cure primarie in via Francesco baracca, che prevedeva già anche quello pediatrico.

Delle questioni di tipo amministrativo allora non lo hanno permesso, ma noi della Lista Civica “Insieme con Mauro testa per Ciampino” ed il Partito Socialista non ci siamo mai arresi ed abbiamo continuato a seguire la situazione, fino alle ultime nostre dichiarazioni di fine 2019, che preannunciavano l’imminente apertura del polo pediatrico prevista per il nuovo anno.

Ebbene siamo ora all’epilogo di questo lungo percorso, che si arricchirà di altri progetti che l’Asl, in collegamento con le nostre forze politiche cittadine e la Regione Lazio sta portando avanti, tra cui:

- l’infermiere di comunità (attivo in altre regioni già da 12 anni)

- l’idea di far diventare il distretto un punto di riferimento sanitario nei fine settimana

Si è raggiunto ora un primo risultato concreto e molto importante, grazie in primo luogo a tutta cittadinanza, che si è mobilitata a firmare le nostre petizioni, ed alle forze politiche che l’hanno sostenuta".

 

 

I risultati hanno un solo obiettivo, quello del bene cittadino, noi ne siamo perfettamente coscienti”.