I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Rocca di Papa, la lettera: "Monte Cavo, la devastazione non è solo per antenne e rifiuti..."

 

Risultato immagini per via sacra monte cavo mamilio"ROCCA DI PAPA (attualità) - Un lettore critica anche  chi pratica male il 'downhill' e chi utilizza la collina in modo errato
 
ilmamilio.it
 
Riceviamo e pubblichiamo:
 
"Vorrei sollevare una riflessione profonda sulla devastazione operata da quei pochi ciclisti che, disinteressandosi degli altri fruitori del bosco e della natura, quotidianamente solcano (nel vero senso della parola) i sentieri di Monte Cavo con le loro biciclette speciali. Si tratta dei praticanti del “downhill”; una pratica che, da ormai oltre 15 anni, sta contribuendo alla perdita di suolo, alla disarticolazione del bosco, al danneggiamento della vegetazione erbacea e arbustiva e delle radici degli alberi.
 
Queste persone, incuranti dei divieti stabiliti dal Comune e dal Parco dei Castelli Romani, fanno un uso (e che uso!) privato di un bene pubblico. Si rischia spesso di essere investiti perché si buttano sulle piste (create illecitamente da loro) a tutta velocità, senza interessarsi di eventuali camminatori o di altri ciclisti (invece rispettosi). Le acque piovane si incanalano sui solchi che creano e, così, peggiorano lo stato dei luoghi naturali. Esiste una numerazione delle piste, video su youtube, siti internet appositi... una documentazione che si rivela una vera e propria autoaccusa che, se le forze dell'ordine volessero utilizzare, sarebbe sufficiente per sanzionare i colpevoli.
 
Addirittura, se ne vanno in giro con zappe, motoseghe e rastrelli per creare nuove piste, salti artificiali, curve paraboliche. Tagliano rami, allargano sentieri, scavano e spianano. È giusto? È rispettoso dell'ambiente? È sintomo di un animo sportivo o si tratta di semplici “fenomeni” della domenica in cerca di adrenalina?
 
Monte Cavo è un parco giochi pericoloso per incivili o un luogo naturale tutelato da un Parco? Dove sono le istituzione e i controllori? Eppure non è un evento raro o nascosto ai più".
 
M.R.