I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Il Sindaco di Zagarolo rilancia l’attività amministrativa della Giunta e della maggioranza consiliare

Risultato immagini per piazzai zagarolo"Zagarolo (politica) – Piazzai: ""Quando un Assessore decide di lasciare la Giunta e la maggioranza di un Consiglio comunale per provare ad aprire nuovi percorsi politici, lontani dalle idee e dai valori che l’avevano accompagnato sino a ieri, è facoltà e dovere del Sindaco accettare la sua scelta"

ilmamilio.it

A circa quattro mesi dalle elezioni comunali che apriranno a Zagarolo un nuovo quinquennio amministrativo, il Sindaco Lorenzo Piazzai rivendica e rilancia l’attività amministrativa della Giunta e della maggioranza consiliare: 

"Quando un Assessore decide di lasciare la Giunta e la maggioranza di un Consiglio comunale per provare ad aprire nuovi percorsi politici, lontani dalle idee e dai valori che l’avevano accompagnato sino a ieri, è facoltà e dovere del Sindaco accettare la sua scelta - spiega il Sindaco di Zagarolo, Lorenzo Piazzai. – Ho letto con attenzione la lettera di dimissioni che stamani Marco Bonini mi ha consegnato. Quella lettera reca una contraddizione profonda che non limita i suoi effetti al passato ma che condizionerà inevitabilmente anche le scelte politiche dei prossimi mesi. Mi riferisco con precisione all’orgogliosa rivendicazione che fa dei tanti risultati raggiunti da questa Amministrazione e dalla contemporanea affermazione di debolezza di questa Amministrazione stessa. Tanti sono gli obiettivi raggiunti in chiave di opere pubbliche sbloccate e interventi di edilizia scolastica e sportiva. A fronte di ciò, questa Amministrazione ha prodotto una gestione amministrativa attenta e responsabile. E non è vero che quest’ultima “oggi non è più sufficiente a rappresentare i fabbisogni di un territorio vasto e articolato” – come sostiene Bonini. È in questo momento, credo, che debbano unirsi le forze e non disperdersi a causa di “litigi di palazzo”. Più che “litigi di palazzo”, di cui non riscontro traccia all’interno di una maggioranza solida e coesa, registro una scelta dettata da ambizioni personali la cui fondatezza, per altro, la fanno ascrivere più alla schiera delle avventure personali che a quella di seri progetti politici per il futuro di Zagarolo. In un quadro di democrazia partecipata, sottolineo, inoltre, che la proposta da me formalizzata di svolgere primarie di coalizione, per dare modo a tutte le esperienze che hanno dato vita al nostro percorso di candidarsi alla guida della coalizione, viene liquidata con tre righe".

germano8 ilmamilio

"Mi domando, e tanti in queste ore rivolgono a me la stessa questione, ma chi si sottrae al confronto democratico - che pure avevo aperto all’interno della coalizione - perché evidentemente è certo di non spuntarla, come può pensare di confezionare una proposta valida e vincente per la prossima sfida elettorale? Alla luce di questa riflessione, chi incarna la posizione del debole? Un’ultima annotazione: quella gestione amministrativa attenta e responsabile è da condividere con tutti gli assessorati che sono presenti in questa Giunta, nessuno escluso. Tutti, compreso l’intero Consiglio comunale, hanno contribuito alla crescita di Zagarolo, chi con scelte strategiche, chi con mozioni e interrogazioni. Augurando al cittadino Marco Bonini un buon lavoro, rilancio con forza gli obiettivi ancora da centrare e ringrazio la Giunta e la maggioranza consiliare del lavoro conseguito fino ad oggi”.