I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Ciampino, Testa: “Con la Ballico non è cambiato niente”

CIAMPINO (politica) - la riflessione del consigliere comunale più votato alle passate elezioni comunali, Mauro Testa

ilmamilio.it - nota stampa

Dal consigliere comunale Mauro Testa, riceviamo e pubblichiamo.

“Quando si insedia una nuova amministrazione comunale ci si attende un vero e proprio cambio di rotta, soprattutto se ad insediarsi sono gli oppositori che fino a qualche tempo prima sedevano sui banchi dell’opposizione e gridavano allo scandalo rispetto al comportamento dell’allora maggioranza ora opposizione.

Tutti siamo rimasti in attesa di qualcosa che cambiasse ma, dai comportamenti avuti finora, sembra davvero che nulla sia cambiato.

Ultime ed eclatanti situazioni sono i bandi di assunzione presso l’ASP S.p.A. e l’assegnazione alla società Olimpia di un contributo per aprire una sede a Ciampino che rivolga alle fasce sociali più deboli prestazioni professionali nell’ambito socio psicologico.

Per quanto riguarda il primo punto, soprattutto per quanto riguarda il concorso per amministrativo, ma anche per gli altri, ci sono non pochi punti oscuri: In primo luogo l’amministrazione dovrebbe controllare che la municipalizzata provvede alle assunzioni mediante gli stessi criteri adottati dall’ente comunale, cioè prima provvedendo a un bando di mobilità, qualora ci fosse la necessità di nuovo personale, e secondo noi soprattutto sotto un profilo amministrativo il carrozzone ASP non ha necessità di nuovo personale, Ma soprattutto in secondo luogo, veramente suona strano ciò che si è inserito in quel bando cioè un punteggio stratosferico per chi ha già militato in ASP in qualsiasi servizio, cioè un punto ogni 30 giorni di militanza nel servizio.

germano8 ilmamilio

Questo toglie qualsiasi velleità a chiunque abbia fatto questo concorso di essere in testa alla graduatoria e già qualche tempo fa c’eravamo soffermati su questa questione, dicendo che in un settore specifico, ma non è il solo, si era provveduto ad inserire personale mediante un’agenzia interinale: morale della favola con un punteggio così assegnato per del personale lavorante nei servizi ASP tutti gli altri sono già fatti fuori.

Alla faccia delle pari opportunità!

Per quanto riguarda poi il servizio socio psicologico da offrire a bassi costi alla nostra città, mi preme sottolineare che ci sono già delle associazioni di tipo sociale che svolgono egregiamente tale servizio e forse di un doppione, con spesa di denaro pubblico, non ce n’era proprio bisogno!

Che dire? Niente è cambiato sotto il sole di Ciampino”.