I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Rocca di Papa, alle comunali tra silenzi e confusione. Cimino verso candidatura

Risultato immagini per comune rocca di papa"ROCCA DI PAPA (attualità)- Scenario incerto a cinque mesi dal voto, nessuno sembra esporsi. IPR pronta

ilmamilio.it

A Rocca di Papa, sulle prossime comunali, incombe una incertezza totale. Molti accordi sono ancora lontani. Per forza di cose, tutto si dovrà sbloccare tra febbraio e marzo. Intanto il dibattito politico è letteralmente scomparso a ogni latitudine, segno che in gran segreto riunioni e tentativi di accordo circolano, ma senza grossi risultati.

Sul fronte della lista civica ‘Insieme per Rocca di Papa’, appare vicina la conferma della candidatura a sindaco di Veronica Cimino. Domani mattina il movimento sarà in piazza della Repubblica per incontrare la cittadinanza. La campagna elettorale, almeno su questo fronte, prenderà ufficialmente inizio. In città, nel frattempo, si discute sul ritiro delle deleghe ad Andrea De Santis. Dopo Zitelli, una nuova scelta da parte della vicesindaca reggente che forse, al di là delle motivazioni amministrative, sta sgombrando il campo in vista delle elezioni amministrative e contornandosi di persone fidate anche in prospettiva futura.

Leggi anche:  Rocca di Papa, dopo Zitelli la Cimino manda via anche De Santis. Che succede in Comune?

Nelle altre aree politiche la situazione è in costante evoluzione: le aree civiche e il PD proseguono trattative e incontri. I ‘papabili’ che circolano sono i soliti da un mese. Si va da Bruno Petrolati e Elisa Pucci fino ad Andrea Croce, passando anche per altre ipotesi alternative che usciranno allo scoperto solo dopo aver trovato un'intesa reale. Si dialoga, al momento senza una sintesi.

Nel centrodestra si lavora per organizzare una apparente unità. Il progetto però appare abbastanza complicato. Si va alla ricerca sempre di un candidato che possa creare i presupposti di un'alleanza al di là dei vari personalismi. 

Infine l’incognita Massimo Saba. Alla fine tornerà in corsa? Da capire, in questo senso, anche le scelte di altri consiglieri comunali con un certo numero di voti: Lorenzo Romei, Massimiliano Calcagni, Ottavio Atripaldi.

La partita è aperta.

In generale, a Rocca di Papa si registra ben altro clima rispetto a quello delle comunali del 2016 quando le tensioni politiche in città erano accesissime. Questa volta è tutto un altro spartito. I drammatici fatti dello scorso 10 Giugno 2019 hanno determinato un altro orizzonte e parecchia confusione. Tra mille preoccupazioni sul futuro.