I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Albano, FdI: "Tar respinge ricorso del Comune. Riapertura discarica ha responsabili precisi"

Risultato immagini per discarica roncigliano mamilio"ALBANO LAZIALE (politica) - Il partito attacca Marini, Raggi e Borelli
 
ilmamilio.it - nota stampa
 
Riceviamo e pubblichiamo: 
 
"Come volevasi dimostrare. Il Tar respinge il ricorso del comune di Albano contro la rimessa in funzione dell'impianto di TMB. Lo avevamo detto fin dall'inizio che questo ricorso era una presa in giro ed una perdita di tempo. La decisione di riaprire la discarica è solo di natura politica ed ha dei responsabili con nomi e cognomi: Nicola Zingaretti, Virginia Raggi e dei complici che avrebbero potuto agire molto prima e non lo hanno fatto dichiarando di non sapere: Nicola Marini e Massimiliano Borelli. Solo pochi giorni fa ho inviato un appello a tutti i consiglieri per sottoscrivere la richiesta di consiglio comunale aperto su questo tema. Nessuno ha risposto. Oggi alla luce della sentenza del Tar rinnoviamo la.richiesta di venire a riferire in aula sul destino della nostra città. Basta omissioni!", dichiara Nobilio, capogruppo di Fratelli d'Italia in consiglio comunale. 
 
"Come gia' ampiamente detto e ripetuto non era la strada del ricorso quella da percorrere anche perche' il tar si esprime sulla correttezza dell'atto amministrativo e non sulla volonta' politica invece questo PD di Albano pur di buttare fumo negli occhi ai nostri cittadini sceglie il ricorso al Tar. Se il sindaco continua a dichiarare che non ne sapeva nulla gli suggerisco dimissioni anticipate ed un rapido ritorno alla propria occupazione perche' non si puo' governare un paese non sapendo cosa accade nella regione governata dal segretario del tuo partito e se il nuovo candidato sindaco del PD sostiene anch'esso di cadere dalle nuvole e' ancora peggio perche' oltre a fare il consigliere di maggioranza ad Albano sta pure in segreteria di Zingaretti! Il mio timore e' che sia prevalsa la "ragion di partito" a discapito dell'interesse dei nostri concittadini. In tutto cio' dopo il danno anche la beffa perche' questo ricorso viene pagato con i soldi della stessa comunita' che viene danneggiata dalla scelta". Così prosegue Massimo Ferrarini, consigliere comunale e candidato sindaco proposta da FdI a guida della coalizione di centrodestra.
"Fratelli d'Italia chiede con forza, unitamente al proprio gruppo consiliare, che il sindaco venga a riferire in aula in merito al rigetto della sospensiva. Siamo curiosi di conoscere i costi sostenuti per questa richiesta maldestra e inopportuna. Siamo convinti che il PD di Albano avrebbe potuto impedire con largo anticipo il provvedimento regionale senza ricorsi pretestuosi e costosi. Chiediamo a tutte le forze politiche di Albano di unirsi al nostro appello perchè il bene della città viene prima delle appartenenze", conclude roberto Cuccioletta coordinatore circoli FdI Albano.