I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

La lettera: "Protezione civile di Ciampino, l'Amministrazine comunale vuol farla morire?"

CIAMPINO (attualità) - Riceviamo e pubblichiamo da una componente del gruppo

ilmamilio.it

Riceviamo e pubblichiamo.

"Gentile redazione, le scrivo quanto segue.

Nel Gruppo Comunale di Protezione Civile di Ciampino la situazione è disastrosa. A luglio 2019 è scaduto il mandato del Coordinatore e del Direttivo che era in carica dal 2016. Ogni 3 anni, come da regolamento dello Statuto, le cariche andrebbero rinnovate.

Dico andrebbero perche ad oggi, gennaio 2020, l'attuale Amministrazione comunale non ha ancora indetto nuove elezioni all'interno del Gruppo (in cui votano i Volontari effettivi) e non ha prorogato il mandato,se non solo a parole,al Coordinatore uscente. Molti volontari, vista la situazione non proprio rosea non vengono più neanche in servizio. Ci sono state molte riunioni tra i Volontari e i responsabili del Comune, riunioni a cui sono state fatte molte promesse puntualmente cadute nel vuoto. E i Volontari, stanchi anche di questo, sono amareggiati.

Mancano molti DPI (dispositivi di protezione individuale, ndr), mancano diverse attrezzature, i mezzi hanno bisogno di manutenzione. I soldi che la Regione Lazio dovrebbe aver erogato, che fine hanno fatto?

Che cosa ha intenzione di fare l'attuale Amministrazione Comunale? Rilanciare il gruppo e farlo tornare funzionale e operativo oppure lasciarlo morire cosi dopo 20 anni di onorati servizi?".

Lettera firmata.