I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

METEO WEEKEND – Persistono condizioni stabili e soleggiate. Ma attenzione all’inquinamento dell’aria!

qualitaAria200110FRASCATI (meteo) - Il cielo sereno nasconde questa grande insidia

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Un campo di alta pressione persiste sull’Italia da inizio anno contribuendo a favorire tempo stabile sul nostro territorio romano e castellano.

Questo tipo di situazione non è sempre sinonimo di bel tempo, anzi man mano che passano i giorni la qualità dell’aria diventerà sempre peggiore, in quanto non è favorito il suo rimescolamento.

Nebbie, foschie e inversione termiche saranno quindi una costante nelle ore notturne e delle prime luci dell’alba per l’intero weekend. Temperature basse di notte, previsti anche valori sottozero o al ridosso dello zero specie in pianura e al Vivaro. Durante le ore diurne temperature più dolci ed intorno ai +8/13°C.

Qualità dell’aria pessima. Le condizioni di stabilità appena descritte, se persistenti da più giorni possono gradualmente peggiorare la qualità dell’aria, a causa del suo mancato rimescolamento e dello schiacciamento nei bassi strati, soprattutto nelle aree di pianura e nelle grandi città.

Dalle misurazioni effettuate dall’Arpa Lazio, la previsione di concentrazione di polveri sottili come il PM10 (diametro inferiore a 10 µm) – che rappresenta uno dei più pericolosi inquinanti per la salute dell’uomo presente nell’aria che respiriamo – sulla Capitale risulta davvero elevata e rischia di superare i valori soglia di 50 µg/m³ nella giornata di venerdì 10 gennaio, con ben quasi 75-100 µg/m³ mediati nell’intera giornata. Decisamente meglio ma comunque alti i valori sui Castelli dove si registrano dei valori medi sui comuni settentrionali di 25-40 µg/m³. Situazione che durerà purtroppo per l’intero weekend.

Gianluca Caucci, meteorologo